Trasporto merci, Ceccarelli: “Niente aumenti ingiustificati delle tariffe”

FIRENZE - "Un aumento ingiustificato delle tariffe del trasporto merci su ferrovia sarebbe assolutamente deleterio rispetto alle politiche avviate dalla Regione volte a favorire una prospettiva di sviluppo in questo settore".

Vincenzo Ceccarelli, assessore regionale alla mobilità e trasporti, interviene sulla questione del possibile aumento delle tariffe imposte da Ferrovie Italiane sul traffico merci.

"In questi giorni – spiega Ceccarelli - ci siamo confrontati con Trenitalia Cargo sulle politiche commerciali e su eventuali aumenti tariffari. L'azienda ha escluso che siano stati applicati aumenti indiscriminati delle tariffe, segnalando però alcuni problemi inerenti i costi di movimentazione nello scalo di Porcari e il venir meno delle sovvenzioni statali previste fino all'anno scorso sui trasporti".

"Ci auguriamo - conclude - che l'incontro di oggi tra Trenitalia e Lucart, azienda cartaria che movimenta una parte importante rilevante della produzione proprio su ferro, sia servito a fare chiarezza sul tema dei costi e a risolvere le criticità emerse nei giorni scorsi. Stiamo monitorando la situazione per favorire un accordo che consenta di confermare gli investimenti che aziende, gestori del servizio e Regione hanno fatto e stanno facendo, anche per rendere possibile lo spostamento di una parte delle merci che transitano in Toscana dalla gomma alla rotaia".

I commenti sono chiusi