Trasporto pubblico, Amato (AL): “Proventi dalle licenze dei taxi elettrici utilizzati per Ataf e non per le colonnine di ricarica veloci”

“Si continua a finanziare un servizio privato come Ataf con soldi pubblici”

I commenti sono chiusi