Tre fronti di lavoro per contrastare l’erosione del litorale massese

Tre fronti di lavoro per contrastare l’erosione del litorale massese

La Regione Toscana ha sviluppato con l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni un piano di lavoro che combatterà su tre fronti la questione dell’erosione del litorale nel massese.

Tre i fronti su cui la Regione si è impegnata a lavorare per il problema dell’erosione sul litorale massese. È il risultato dell’incontro che si è svolto stamani a villa Cuturi, a Massa, tra l’assessore regionale all’ambiente, la Provincia, il Comune e i rappresentanti dei balneari.

Primo punto: l’assessore regionale si è impegnata a  studiare tramite i tecnici e insieme ai balneari quali possano essere gli interventi di manutenzione delle scogliere esistenti per attenuare nel più breve tempo possibile alcune evidenti criticità.

Secondo punto: saranno snellite le procedure: grazie a una delibera di prossima approvazione, l’assessore ha annunciato che saranno possibili piccoli interventi stagionali di movimentazione dei sedimenti senza quella burocrazia che finora rallentava tempi e iter.

Terzo punto: Regione e Comune si sono impegnate insieme a verificare la possibilità di sostenere i costi per la caratterizzazione dei sedimenti necessari per il ripristino di quei tratti di litorale maggiormente in sofferenza.

L’incontro si è chiuso con l’impegno dell’assessore a tornare a Massa per un nuovo punto non appena la delibera di riordino delle modalità autorizzative, con snellimento di alcune procedure, sarà stata approvata.

L'articolo Tre fronti di lavoro per contrastare l’erosione del litorale massese proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi