Treni, bonus pendolari per i disservizi di novembre, due le linee interessate

FIRENZE - Gli abbonati di due linee, la Porrettana e la Prato-Bologna, hanno diritto al bonus previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia per i disservizi registrati sulla rete regionale durante il mese di novembre. Solo in questi casi si è infatti superata la soglia del 4% e il conseguente diritto al bonus per i pendolari. 
 
L'indice di riferimento è calcolato considerando l'andamento del servizio linea per linea, in particolare i ritardi in minuti accumulati in arrivo e i minuti di servizio non resi (treni soppressi), in entrambi i casi per cause imputabili al gestore del servizio o al gestore della rete.
 
In generale nel mese di novembre gli indici di riferimento per il calcolo del bonus sono risultati in netto calo rispetto a quelli registrati nello stesso mese dello scorso anno: quest'anno le linee con indice superiore a 4% e aventi diritto al bonus sono risultate  due rispetto al mese di ottobre dello scorso anno nel quale si ebbero ben sei linee al di sopra dell'indice di riferimento.
L´indice di riferimento si è abbassato in modo sensibile rispetto al mese di novembre dello sorso anno, in particolare in alcuni casi, come la Firenze - Lucca – Viareggio (-1,3%) la Faentina (-2,1%), la Firenze - Borgo S. Lorenzo (-3,4%), la Pisa - La Spezia e la Siena - Chiusi (-2,1%).
 
Ancora più sensibile il miglioramento della puntualità (arrivi entro i 5 minuti rispetto al
programmato), che segna punte decisamente in crescita rispetto allo scorso anno. La puntualità media regionale a novembre è risultata pari a 92,2%, 5,5 punti percentuali in aumento rispetto allo scorso anno e 0,6 punti in più rispetto al mese di ottobre. 
 

I commenti sono chiusi