Treni: migliore accessibilità, più bonus agli abbonati e maggiore sicurezza

FIRENZE - Nell'arco di durata del contratto il numero dei treni "accessibili" a persone con mobilità ridotta o disabilità raggiungerà il 75% di quelli programmati ogni giorno.

Il che vuole dire che 3 treni su 4 saranno abilitati al trasporto di persone con disabilità (postazione per carrozzella e bagno adeguato).

Inoltre, per non vanificare l'impegno sul rinnovo del materiale rotabile, l'intesa sottoscritta con RFI prevede un programma di abbattimento barriere architettoniche e innalzamento marciapiedi:

il treno accessibile dovrà sostare in una stazione accessibile.

Incentivi per chi usa la bici
Altra importante novità riguarda gli amanti della bicicletta. Per favorire l'integrazione tra treno e bici, la Regione Toscana, già dal 1 novembre ha reso disponibili i nuovi incentivi.
E' previsto uno sconto di 50 euro (20 per i soli week-end) per trasporto bici sugli abbonamenti annuali nelle fasce di morbida e per i week end e festivi.
Novità positive anche per chi ha intenzione di acquistare una bici e la vuol abbinare all'uso del treno: è uscito il 1 novembre il bando per l'erogazione del bonus per l'acquisto di una bici pieghevole (valore 150 Euro), per i possessori di abbonamento annuale o mensile regionale.


 

Sicurezza a bordo treno

Sono connesse a questo tema alcune iniziative che trovano conferma nel contratto di servizio

La prima è una Convenzione fra Trenitalia e le Forze dell'Ordine che prevede il libero accesso ai treni da parte delle Forze dell'Ordine, in cambio della disponibilità ad intervenire per prevenire o reprimere reati.

Inoltre saranno allestite Nuove tecniche di controllo quali il potenziamento e l'estensione e del sistema di videosorveglianza, già presente e funzionante a bordo dei treni Swing e Jazz, anche a bordo delle carrozze non di ultima generazione. In programma anche l'installazione dei varchi di accesso controllati a Firenze SMN come nelle principali stazioni nazionali.

Infine, è stata costituita ed è operativa una «Cabina di Regia» regionale per coordinare e monitorare le iniziative per migliorare la sicurezza ferroviaria, fra Prefettura di Firenze e tutte le altre Prefetture toscne, la Regione Toscana, il Dipartimento Toscano della Polfer, la Direzione regionale di RFI e la Direzione regionale di Trenitalia.

 

Bonus abbonati

Due le novità di rilievo per i "bonus abbonati", cioè per i rimborsi legati a linee che superano mensilmente un indice stabilito per monitorare ritardi e soppressioni dei treni.

Il bonus sarà esteso ai possessori di abbonamento sovraregionale purché residenti in Toscana: ad esempio agli abbonati delle intere tratte Prato – Bologna, Firenze – Faenza, Firenze – Roma etc.

Inoltre sarà istituito un bonus aggiuntivo in relazione alla climatizzazione delle vetture.

Dopo l'esperienza dello scorso luglio, quando il malfunzionamento dell'aria condizionata a bordo dei treni ha portato pesantissimi disagi ai viaggiatori della nostra regione, si è stabilito di estendere il diritto al bonus anche a chi subisce disagi pesanti dovuti alla mancata o carente climatizzazione.

Il bonus straordinario attribuito per il mese di luglio, in corso di erogazione, verrà quindi confermato nel nuovo contratto nel quale, tra l'altro, è stato prolungato di un mese il periodo di obbligo di funzionamento, dal 1 giugno al 1 settembre.

 

Ispettori

Il numero degli ispettori a bordo treno passa da 50 a 100 per una maggiore tempestività ed efficacia nei controlli.

L'intesa sottoscritta con la Regione Umbria consente di estendere i controlli sulla qualità a bordo treno anche ai treni dell'Umbria che interessano la Toscana.

 

 

I commenti sono chiusi