Turismo accessibile, un portale per rispondere alle esigenze di tutti

FIRENZE – Un sistema informativo rivolto ad un turismo attento alle esigenze di tutti: disabili motori e sensoriali, anziani, bambini, famiglie, persone con allergie e intolleranze alimentari. ‘Turismo SuperAbile' e ‘Mare senza barriere' sono i progetti presentati oggi a Palazzo Strozzi Sacrati, che rappresentano il completamento di un percorso avviato nel 2006 e finanziato dalla Regione per un totale di 45.000 euro.

Il lavoro di mappatura è stato realizzato dall'associazione onlus ‘Handy Superabile' con l'obiettivo di fornire informazioni su stabilimenti balneari e strutture ricettive del litorale toscano, ma anche su itinerari di interesse storico-culturale-paesaggistico in Toscana. Il database sarà poi integrato all'interno del sito regionale sul turismo intoscana.it. L'iniziativa è sostenuta dalla Regione e dalla Provincia di Pistoia, che ha gestito le risorse e coordinato tutto il lavoro.

"La Toscana – ha spiegato l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo - sta cercando di fare dell'accessibilità, così come della sostenibilità, un tratto distintivo della sua accoglienza turistica. La piena accessibilità è una forma di rispetto e di attenzione sempre dovuta. In queste settimane stiamo discutendo del nuovo testo unico sul turismo e non a caso l'articolo 2 della nuova legge è esplicitamente dedicato a questi temi, perché l'accessibilità non deve essere solo un obbligo di legge, deve tradursi in vero spirito di accoglienza verso chi ha avuto minore fortuna". "Il lavoro fatto – ha aggiunto l'assessore - è importante perché passa da un approccio normativo, ad una vera sperimentazione fatta da diversamente abili, che, volontariamente, hanno testato le strutture e stilato una mappatura dettagliata. Andare al mare può essere una cosa complicata se non ci sono percorsi dedicati e attrezzature. Se le strutture recettive della Toscana riusciranno tutte a raggiungere la piena accessibilità, sarà anche grazie al lavoro che presentiamo oggi".

"Con il progetto 'Turismo SuperAbile' – ha spiegato il presidente dell'associazione ‘Handy Superabile' Stefano Paolicchi - vogliamo anzitutto rimuovere la barriera dell'informazione sull'effettiva accessibilità delle strutture turistiche. Spesso ci si limita solo al logo con la carrozzina che, però, non dice niente delle difficoltà o delle soluzioni che poi la persona con difficoltà motorie o sensoriali. Per questo abbiamo realizzato questo portale sul turismo accessibile, con informazioni dettagliate, validate e accessibili verificate di persona da un team di nostri esperti. Ci rivolgiamo a tutti i turisti con esigenze speciali, non solo a chi ha disabilità, ma anche ad anziani, famiglie con bambini o persone con intolleranze alimentari. Vogliamo evitare che una vacanza si trasformi in una brutta sorpresa. Ringrazio la Regione e la Provincia di Pistoia che ci hanno permesso di realizzare questo progetto".  

Si calcola che in Europa vivono attualmente 50 milioni di disabili che desiderano viaggiare. Se consideriamo anche anziani e intolleranti alimentari si toccano i 145 milioni di turisti con esigenze speciali, per un indotto stimato in 185 miliardi di euro.

Tutte le informazioni raccolte da Handy Superabile sono già pubblicate sul portale Turismo SuperAbile (www.handysuperabile.org), un motore di ricerca turistico, unico nel suo genere, dedicato a viaggiatori con esigenze speciali e dotato di filtri (sedie da mare, sollevatori piscina, postazioni ombrellone riservate, celiaci), dal quale si possono già consultare più di 600 strutture turistiche che si trovano in Italia e all'estero. Presto le informazioni saranno fruibili anche su www.turismo.intoscana.it: un link all'interno delle schede degli stabilimenti balneari già presenti porterà direttamente alla scheda informativa di approfondimento pubblicata sul sito di Handy Superabile.

Il progetto si è diviso in due fasi. Nella prima è stata creata una sezione del portale turistico regionale turismo.intoscana.it, ‘Turismo senza Barriere', nella quale, grazie al lavoro della redazione del portale e alla collaborazione con l'associazione ‘Cittadinanze – Turismo Senza Barriere', è stato realizzato un lavoro di analisi delle strutture ricettive e delle strutture culturali della regione, grazie ad appositi questionari e a specifici sopralluoghi in sede, che mette a disposizione dell'utente schede descrittive su 1,384 strutture ricettive dove è possibile trovare informazioni aggiuntive sulla accessibilità, su 873 edifici culturali, musei e monumenti, con indicazioni specifiche di accesso, e su 221 itinerari e altre forme esperienziali. Nella seconda fase, presentata oggi, un team di esperti in materia di accessibilità universale dell'Associazione Handy Superabile ha visitato 500 stabilimenti balneari, 40 strutture ricettive e 10 itinerari turistici compilando una scheda di accessibilità e valutandone l'effettiva idoneità ed accoglienza delle persone con esigenze speciali (disabili motori/sensoriali, anziani, celiaci, dializzati, famiglie con bambini, ecc).

I commenti sono chiusi