Turismo, Ciuoffo: “Al via percorso di ascolto per stesura nuova legge regionale”

FIRENZE - Nuovo Testo unico sul Turismo, avviato il percorso con enti locali e categorie che la Regione intende completare nel più breve tempo possibile in modo da arrivare, entro la primavera prossima, all'approvazione della nuova legge regionale di settore. Ieri pomeriggio l'assessore al turismo Stefano Ciuoffo ha incontrato sindaci, assessori al turismo dei comuni capoluogo, Anci Toscana e Città Metropolitana.

 

"L'incontro – ha commentato l'assessore Ciuoffo – è stato il primo ed è stato utile per scambiarci pareri sul lavoro che ci aspetta. Vorrei che tutti gli attori siano attivamente coinvolti in questa fase di riscrittura dato che loro stessi saranno i protagonisti futuri in materia. Ho anche presentato la proposta di legge della nuova ‘Toscana Promozione Turistica', che diventerà interlocutore diretto e supporto prezioso del sistema turistico regionale".

 

L'iter di riscrittura della legge regionale sul turismo, la 42 del 2000, era iniziato nella scorsa legistlatura, lasciando ai nuovi Giunta e Consiglio il compito di revisionare la normativa anche alla luce dei mutati assetti istituzionali che affidano in materia, con il superamento delle Province, nuovi compiti e deleghe ai Comuni . Di pari passo va la riforma di Apet-Toscana Promozione che, come da proposta di legge approvata in Giunta, diventa il nuovo soggetto unicamente vocato, e potenziato, per la promozione del sistema turistico regionale.

 

"Il combinato disposto – ha aggiunto Ciuoffo - della riforma di Apet e la stesura del Testo Unico sul turismo creerà modalità nuove di governance e progettualità del settore con l'obiettivo di sviluppare strategie e sinergie tra Regione e Comuni per promuovere tutti i nostri territori. Dall'incontro di ieri sono emersi spunti interessanti ma anche criticità e situazioni che meritano di essere approfonditi rispetto al testo di riforma prodotto a fine legislatura scorsa. L'obiettivo è portare in Consiglio la nuova legge entro la primavera prossima e questi incontri servono per arrivare ad una riscrittura più rispondente alle esigenze di consumatori, operatori turistici e comuni. Il settore ma anche le modalità di organizzare una vacanza, rispetto a 15 anni fa, si sono evoluti e trasformati. Nei prossimi giorni – ha concluso l'assessore – incontreremo anche le categorie".

I commenti sono chiusi