Turismo e bici, la Via Francigena in Toscana premiata a Verona

FIRENZE – Toscana ancora premiata per le sue bellezze paesaggistiche che ogni anno attirano migliaia di turisti, e per la vocazione dei suoi territori ad esser fruiti con modalità lente e sostenibili. In questo ambito, al tratto della Francigena che la attraversa è stato assegnato dalla giuria del I Italian Green Road Award il premio della stampa. Il riconoscimento è stato consegnato oggi nell'ambito della prima edizione del Cosmo Bike Show, la Fiera Internazionale della bicicletta che si svolge a VeronaFiere dall'11 al 14 settembre 2015.

"Il tratto toscano – ha commentato l'assessore al turismo Stefano Ciuoffo – è un concentrato di storia, cultura, paesaggi mozzafiato, attraverso luoghi, solo per citarne alcuni, come Pietrasanta, S. Gimignano, Lucca, S. Miniato, Monteriggioni, Siena. Il premio di oggi ricevuto a Verona va ad aggiungersi ai tanti altri tributati alla Toscana, territorio con ancora tante potenzialità e ricchezze da sfruttare sempre all'insegna di un turismo sostenibile e rispettoso. I 380 km di Francigena toscana allo stato attuale sono gli unici interamente fruibili in sicurezza a piedi. Ci stiamo attrezzando per completarli anche come ciclovia, con apposita segnaletica e strutture per i cicloviaggiatori. Il segmento del cicloturismo - ha concluso Ciuoffo - è in grande espansione e la Toscana sta continuando ad investire risorse importanti proprio con l'obiettivo di diventare una delle mete preferite degli appassionati di questa tipologia di turismo".

Il tratto toscano della Francigena, 380 km, parte del tracciato complessivo di 1800 km che da Canterbury conduce a Roma, ha ricevuto il riconoscimento in virtù dei paesaggi suggestivi, della valenza storico-religiosa del percorso, sebbene non sia completamente ciclabile. Attualmente i fruitori del tratto toscano generano oltre 150 mila pernottamenti diretti e molti di più in termini indiretti con flussi in costante e consistente incremento.

I commenti sono chiusi