Tutela diritti dei bambini, continua collaborazione tra Regione e Tribunale per i minorenni

FIRENZE - Continua la collaborazione tra la Regione Toscana e il Tribunale per i minorenni di Firenze per la tutela dei diritti di bambini e adolescenti e per lo sviluppo del sistema informativo regionale sui minori. Lo sancisce il protocollo d'intesa firmato stamani in Regione dall'assessore al sociale, diritto alla salute e sport Stefania Saccardi e dalla Presidente del Tribunale per i minorenni, Laura Laera. Un percorso avviato fin dal 1999, che punta a intensificare occasioni di confronto e condivisione, in particolare sulle delicate tematiche della prevenzione dell'allontanamento dei minori dalle famiglie, sul sostegno alle funzioni genitoriali, sull'affidamento sull'adozione familiare, sull'accoglienza in comunità e sull'adozione nazionale ed internazionale.

Come ha affermato l'assessore Saccardi , "il protocollo rinnovato fra Regione Toscana e Tribunale per i Minorenni di Firenze consente non solo di dare continuità al lavoro di monitoraggio delle adozioni nazionali e internazionali, ma anche di proseguire la collaborazione interistituzionale per una condivisione dei dati disponibili da varie fonti informative, e per una riflessione sulle pratiche in atto nell'ambito della tutela dei minori, in particolare di quelli che vivono al di fuori della famiglia di origine, in affidamento familiare o in comunità di tipo residenziale".

Il protocollo di intesa coinvolge anche l'Istituto degli Innocenti di Firenze, che, grazie alle funzioni attribuite dalla legge regionale 31 del 2000, gestisce l'Osservatorio sociale regionale su minori e famiglie e il Centro regionale di documentazione su infanzia e adolescenza. Le attività di raccolta e elaborazione dei dati sul fenomeno adottivo in Toscana, messi a disposizione da parte del Tribunale per i Minorenni, sono infatti curate dall'Istituto degli Innocenti che, per la Regione e per tutte le istituzioni che operano per l'affermazione dei diritti dei minori, rappresenta un punto di riferimento consolidato e qualificato.

 

"La firma di questo protocollo d'intesa - precisa Saccardi - costituisce, quindi, la conferma di una sinergia tra istituzioni diverse, tanto più preziosa in un momento in cui le politiche di welfare rivolte ai bisogni articolati e complessi delle famiglie richiedono risposte integrate e livelli di collaborazione efficaci".

 

"Il territorio toscano è ricco di sensibilità e risorse - ha detto la Presidente del Tribunale per i minorenni, Laura Laera - Abbiamo iniziato a lavorare per collocare i bambini prima della definitività della pratica dell'adozione e abbiamo trovato grande disponibilità da parte delle famiglie. I nostri bambini trascorrono meno tempo nelle strutture ospitanti e trovano tempestivamente posto nelle famiglie. Sono molto soddisfatta di come sta andando il lavoro, che sta dando ottimi risultati".

 

"La collaborazione e la condivisione dei dati con il Tribunale per i Minorenni - afferma Anna Maria Bertazzoni, Direttore generale dell'Istituto degli Innocenti - consente di costruire un discorso 'comune', basato su informazioni certe e controllate, alimentate costantemente nel tempo: un patrimonio di conoscenze essenziale per il confronto costruttivo fra i diversi attori del sistema regionale dei servizi, chiamati a sostenere percorsi di estrema complessità e delicatezza quali quelli adottivi".

 

I commenti sono chiusi