“Tutti a Casa Morozzi, con l’autocertificazione per motivi di necessità”

“Tutti a Casa Morozzi, con l’autocertificazione per motivi di necessità”

Firenze, parte venerdì 3 aprile alle ore 9.35 su Controradio, la nuova trasmissione “Tutti a Casa Morozzi, con l’autocertificazione per motivi di necessità” con Daniela Morozzi, Raffaele Palumbo ed interventi di Gaia Nanni, Stefano Santomauro e Valerio Nardoni.

Tutti a Casa Morozzi, ha i testi e la regia sono curati da Marco Vicari e Matteo Marsan, già presenti nel pool di “Si fa di Sabato!”, la trasmissione in diretta e dal vivo nei teatri fiorentini che ha avuto molto successo durante la scorsa stagione.

Siamo idealmente in un condominio, dove ad ogni piano c’è un personaggio in quarantena che ritroviamo nella trasmissione fra spunti di riflessione e sketch comici. L’idea di realizzarla nasce dalla constatazione di quanto il mondo del teatro e dello spettacolo in generale sia stato penalizzato dall’emergenza sanitaria. È stato il primo a fermarsi e sarà, probabilmente, l’ultimo a ripartire a causa del contatto ravvicinato che esiste fra gli spettatori.

Come recita il finale della trasmissione “noi ci siamo, ma non ci siamo per esserci, ma perché non possiamo fare a meno di stare insieme a voi. Noi, come artisti, sbocciamo e viviamo e respiriamo nella relazione con voi”. Ed ancora: “voi che ci avete seguiti durante le puntate di “Si fa di Sabato!” di Controradio, a teatro ai nostri spettacoli, al cinema, in tv, voi che come noi siete chiusi in casa ad aspettare che passi pure questa nottata. Non ci manca l’applauso, non ci manca il palco o la telecamera, ci manca di aver paura prima di andare in scena, ci manca la preoccupazione legata ad un testo che prima di salire sul palco non sappiamo mai davvero se funzionerà, ci manca quell’emozione infinita che si prova quando si capisce che si sta tessendo una trama robusta con chi ci sta ascoltando. Ci manca quel senso indescrivibile di riconoscenza che si prova alla fine di uno spettacolo, ci manca tutto quanto realizza fisicamente la nostra relazione con voi, e allora eccoci: noi ci siamo”. Gli attori, gli autori, la radio, nessuno percepisce compensi per l’iniziativa, è un atto di donazione agli ascoltatori, orfani di teatro e di spettacolo, nell’attesa che tutto ricominci.

Il programma va in onda al venerdì alle ore 9.35 e in replica la domenica alle ore 12.00 su Controradio FM 93.6 – 98.9 (tramite la app Controradio Firenze e in streaming su www.controradio.it). La versione video della trasmissione (registrata a distanza, tramite videoconferenza), va in onda su Instagram TV di Controradio e sul sito www.controradio.it, alle ore 21.00 del lunedì successivo alla versione radiofonica.

Esilaranti gli interventi di Gaia Nanni con le “Quarantena Girls, ovvero le amiche della Nanni”, una carrellata di personaggi incontrati ai tempi del coronavirus. Stefano Santomauro è nella sua Livorno e ci racconta ciò che vede da “Il balcone di Santomauro”. Ed ancora “la posta della Dany”: gli ascoltatori scrivono a Daniela Morozzi che conduce la trasmissione con Raffaele Palumbo, impegnato nel racconto dei fatti della settimana (“Sostiene Palumbo”). Valerio Nardoni recita poesie in “Che verso che fa” e la rubrica “Google spòstati!” trasmette consigli di chi le cose le fa davvero! Molti gli interventi degli ascoltatori in trasmissione dal “canta che ti passa” al “come i figli trascorrono la giornata”, alle “storie dalla quarantena”. Le musiche originali sono scritte dal maestro Stefano (Cocco) Cantini e la trasmissione è una produzione Controradio e Lo Stanzone delle Apparizioni.

L'articolo “Tutti a Casa Morozzi, con l’autocertificazione per motivi di necessità” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi