“Un logo per le cene al buio”, giovedì 26 presentazione del progetto

FIRENZE - Un logo per le cene al buio. Giovedì 26 gennaio, all'Istituto professionale Francesco Datini di Prato, si terrà l'evento finale del progetto, nato all'interno del Corso di qualifica professionale Grafo, per "Operatore grafico – multimedia". Si tratta di un progetto finanziato dalla Regione e destinato ai ragazzi cosiddetti "drop-out", per aiutare a raggiungere una qualifica professionale coloro che sono fuorusciti dal mondo della scuola senza raggiungere il diploma.

Capofila del progetto, il pratese Istituto Datini con il partenariato di Pegaso Network e della cooperazione sociale. Le associazioni scelte sono state Unione Italiana ciechi e ipovedenti e  Associazione nazionale italiana volontari pro ciechi, con particolare attenzione all'iniziativa delle "Cene al Buio". Agli allievi è stato chiesto di disegnare un marchio, con relativo manuale, da poter utilizzare come materiale pubblicitario. Le cene al buio sono eventi di sensibilizzazione della cittadinanza e possibilità di autofinanziamento, basate soprattutto sull'impegno dei volontari vedenti e non vedenti.
Gli elaborati di tutti gli allievi saranno esposti in questa giornata conclusiva. Verrà premiato l'elaborato più rispondente alle finalità dell'iniziativa.
La presentazione si svolgerà giovedì 26 gennaio, alle 10.30, presso l'istituto Datini, via Reggiana 26, Prato.  

I commenti sono chiusi