Un nuovo accordo di programma per la ex Manifattura lucchese

LUCCA - Si va verso un nuovo accordo di programma tra Regione e Comune di Lucca finalizzato alla conclusione dei lavori di recupero e restauro della ex Manifattura.

È quanto è emerso questa mattina al termine del sopralluogo che il presidente Enrico Rossi ha compiuto al cantiere del vasto complesso situato a ridosso delle mura urbane, accompagnato dal sindaco, Alessandro Tambellini. Il master plan dell'area è stato illustrato dalla dirigente dei settori urbanistica e lavori pubblici del Comune, Antonella Giannini e dall'ingegner Francesco Cecati della Sovrintendenza ai beni artistici e architettonici di Lucca.

Alla fine Rossi ha espresso "soddisfazione per come si è lavorato e si sta lavorando in quest'area", oltre che per "la qualità del recupero e per il fatto che c'è chiarezza di idee sulle destinazioni future".
"La Manifattura Tabacchi - ha detto il sindaco Alessandro Tambellini - è la fabbrica della città, un luogo che per molti cittadini e cittadine ha significato lavoro ed emancipazione. Per questo motivo il programma degli interventi che stiamo portando avanti insieme alla Regione è doppiamente importante, perché oltre a recuperare spazio e funzioni di qualità per Lucca, qui recuperaimo anche un pezzo della nostra storia".

Un concetto ripreso infine anche da Enrico Rossi. "Questo complesso  - ha concluso - può tornare davvero ad essere un centro vivo per l'intera città. Andiamo avanti perché entro il 2017 tutto possa concludersi al meglio".

I commenti sono chiusi