Una scuola nel nome di Terzani, Grieco: “Per fare della vita un buon viaggio”

FIRENZE - "Una bella scuola dedicata ad una bella persona". L'assessore all'istruzione ha partecipato stamani all'intitolazione al giornalista e scrittore Tiziano Terzani della scuola dell'infanzia e primaria di Piteglio, piccolo comune in provincia di Pistoia. La scuola è stata costruita cinquant'anni fa, ristrutturata da non troppi anni anche con il contributo della Regione, e davvero in tanti hanno partecipato stamani alla cerimonia. Tanta gente, i rappresentanti delle istituzioni, la vedova Angela Staude, gli abitanti del paese e gli immancabili disegni dei bambini. 

Terzani era di casa sulla montagna pistoiese. Il grande scrittore e giornalista fiorentino, che ha girato il mondo per lavoro raccontando la guerra e parlando poi di pace, che ha parlato al mondo con i suoi reportage sul sud-est asiatico e la Cina, aveva infatti sulle montagne sopra Pistoia il suo personale rifugio: ad Orsigna, che non è troppo distante da Piteglio.

"Abbiamo sempre più bisogno di educare alla pace e al dialogo – ha ricordato l'assessore Grieco -. C'è necessità di educare all'accoglienza, al rispetto dell'altro ed al rispetto della natura e dell'ambiente. La sfida del futuro sarà quella di trovare il giusto equilibrio, per fare della vita, come diceva appunto Terzani, un buon viaggio dentro e fuori". L'assessore ha consegnato a tutti gli alunni della scuola il quaderno della Toscana, "con il cavallo Pegaso – ha sottolineato - che rappresenta anch'esso un simbolo di pace e dentro i dodici principi fondamentali della Costituzione". Da studiare.

All'intitolazione della scuola di Piteglio era presente anche l'assessore all'ambiente della Regione, Federica Fratoni.

I commenti sono chiusi