Unione inquilini: morto il presidente Vincenzo Simoni

Unione inquilini: morto il presidente Vincenzo Simoni

E’ morto ieri nella sua abitazione a Firenze Vincenzo Simoni, presidente dell’Unione inquilini.

Cordoglio per la sua scomparsa è stato espresso da Serena Spinelli, assessora alla casa toscana che lo ricorda come “una figura storica nel settore casa, fin da quando, negli anni Settanta, fondò a Firenze l’Unione Inquilini. Da allora il suo impegno non è mai venuto meno. Mi preme far giungere le mie più sentite condoglianze ai suoi familiari e all’Unione Inquilini”.

“Non avevamo ancora avuto occasione di incontrarci nella mia nuova veste istituzionale, ma di Vincenzo ho sempre apprezzato la competenza e la passione – dice sempre Spinelli – che sapeva mettere nel suo quotidiano impegno nella difesa del diritto alla casa e in favore dei ceti più deboli della popolazione. Sono state molte le occasioni di contatto e di lavoro comune nel corso dei cinque anni in cui ho fatto parte della terza commissione del Consiglio regionale”.

“Protagonista instancabile delle lotte per il diritto alla casa e all’abitare, un riferimento non solo fiorentino ma nazionale. La nostra città perde una voce conosciuta e riconosciuta”, le parole dei consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune a palazzo Vecchio Dmitrij Palagi e Antonella Bundu.

“Vincenzo Simoni – ricordano Palagi e Bundu – ha rappresentato la sinistra in Palazzo Vecchio per Democrazia Proletaria e con lui viene meno un importante punto di riferimento per la difesa dei bisogni delle persone”.

L'articolo Unione inquilini: morto il presidente Vincenzo Simoni proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi