Università, Barni: “Riconoscimento a Sant’Anna e Normale stimolo per politica su alta formazione”

FIRENZE - "La notizie dell'inserimento di due atenei toscani, unici italiani, tra i primi cento nella nuova classifica delle migliori duecento università  d'Europa è naturalmente motivo di  soddisfazione per un riconoscimento che premia il sistema universitario toscano" afferma la vicepresidente e assessore all'università e ricerca Monica Barni. Secondo la graduatoria della inglese "The - Times Higher Education" sono la Scuola NormaleSuperiore e la Scuola Superiore Sant'Anna, tutte e due con sede a Pisa, a situarsi rispettivamente al 50mo e 90mo posto.

"La Regione è impegnata d'intesa con le università a favorire l'alta  formazione, dove si intrecciano ricerca, trasferimento tecnologico e bisogni di impresa – ha proseguito Barni – per rafforzare la capacità di recepire proposte progettuali di collegamento tra mondo produttivo  e formativo utili allo sviluppo dell'insieme dell'economia regionale. Il riconoscimento europeo ci stimola a proseguire su questa strada di impegno comune".

I commenti sono chiusi