Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili

Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili

Presidio dell’Usb Pensionati di fronte alle sede del Consiglio regionale della Toscana per chiedere che i farmaci di fascia C vengano resi mutabili e ne sia assicurata la gratuità per coloro che hanno un reddito basso.

Fabrizia Casalini, dell’Usb pensionati Pisa, ha spiegato che “siamo davanti alla sede del Consiglio regionale della Toscana per consegnare al presidente Rossi e all’assessore alla Sanità, Saccardi una lettera con la quale chiediamo riguardo ai farmaci di fascia C che vengano erogati gratuitamente a tutte le persone che sono in difficoltà o che hanno basso reddito. Questi farmaci inquadrati in fascia C sono completamente a carico del malato, sono farmaci non salvavita, ma importantissimi”.

Il sindacato fa l’esempio dell’acido ialuronico usato per motivi estetici, ma anche da coloro che hanno problemi di deambulazione. “In questo caso – ha aggiunto Casalini – mi sembra la patologia sia molto importante ed è giusto che il malato possa usufruire di questa cura se non è in grado di pagarsela e che il servizio sanitario nazionale se ne faccia carico e soprattutto per le persone a basso reddito”. Il sindacato chiede dunque alla Giunta di “prendere in considerazione questa nostra richiesta relativa ai farmaci, ma chiaramente – ha spiegato Casalini – la nostra è una battaglia più generale sulla sanità: vogliamo una sanità universale, gratuita, garantita come del resto dice anche un articolo della nostra Costituzione”

L'articolo Usb pensionati: presidio per chiedere farmaci fascia C mutuabili proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi