Via aeroporto Peretola, Rossi: “A breve avremo Osservatorio”

FIRENZE - Il presidente della Regione Enrico Rossi ha preso parte ai lavori del gruppo istruttorio della commissione nazionale di Via presso il Ministero dell'ambiente, incaricato d'esaminare il masterplan (2014-2029) dell'aeroporto di Peretola. Al termine della riunione il presidente ha reso noto che è intenzione del gruppo istruttorio orientarsi all'espressione di un parere positivo, chiarendo criticità e prescrizioni.

"Per quanto mi riguarda - ha sottolineato Rossi - ho esposto il quadro complessivo degli interventi che la Regione si impegna a fare per riqualificare tutta l'area della Piana Fiorentina, a partire dalla realizzazione della tramvia, il miglioramento del trasporto su ferro, la terza corsia della A11 e della A1, l'eliminazione degli svincoli e infine il parco e le opere di piantumazione. Questa strategia d'interventi è stata apprezzata e giudicata positivamente anche come elemento fondamentale per procedere all'espressione di un parere favorevole".

La Piana Fiorentina è un territorio di centrale importanza per lo sviluppo della regione e le modifiche introdotte di recente nel programma del POR Creo Fesr 2014-2020 sono state concepite per realizzare misure a sostegno delle imprese e dell'ambiente di quest'area. Misure già esposte e approvate nella delibera di giunta del 30 novembre 2015.

"La novità emersa oggi - ha spiegato Rossi - è che ci sarà a breve la costituzione di un Osservatorio incaricato di verificare che le prescrizioni siano osservate e ottemperata e affrontare le criticità che gradualmente emergeranno nella realizzazione del piano".

"L'Osservatorio - ha specificato il presidente - da quel che ci risulta sarà costituito con decreto ministeriale e sarà posto in carico alla Regione Toscana. Con ogni probabilità sarò io a presiederlo e quanto ai tempi del parere si può prevedere che esso sarà espresso nell'arco di un mese e mezzo".

"Oggi abbiamo compiuto un grosso passo avanti - ha concluso - poiché è noto che, a dispetto delle apparenze, queste procedure sono assai complesse e delicate. Ringrazio pertanto tutti i tecnici che vi hanno lavorato, a partire da quelli della Regione Toscana".

I commenti sono chiusi