Via libera al contratto-ponte. Da Trenitalia più investimenti, miglioramento dei servizi e un bonus climatizzazione

FIRENZE - Via libera alla firma del nuovo contratto-ponte con Trenitalia, il contratto di servizio che regolerà i servizi di trasporto pubblico locale su ferro in Toscana per i prossimi 6 anni, oltre alla proroga prevista dal regolamento europeo, come già annunciato negli scorsi mesi.

Con una delibera approvata oggi la Giunta regionale ha integrato l'intesa Regione-Trenitalia (firmata il 9 ottobre 2014) con gli esiti migliorativi della contrattazione avvenuta in questi mesi. 

Trenitalia, dunque, sarà chiamata a raddoppiare gli investimenti per l'acquisto di nuovo materiale rotabile previsti a suo carico, portandoli da 81 a 169 milioni.
Rispetto agli obiettivi già individuati nell'intesa dell'ottobre 2014 e le clausole più stringenti fissate per garatire il miglioramento della qualità dei servizi, la delibera approvata oggi prevede anche l'estensione del diritto al bonus a chi subisce pesanti disagi per il cattivo funzionamento della climatizzazione.

Il contratto-ponte sarà definito con decreto dirigenziale e definitivamente firmato entro la fine di gennaio 2016. In questo modo  la Regione avrà a disposizione il tempo necessario per predisporre e bandire una gara europea per l'individuazione del futuro gestore.

I commenti sono chiusi