Viabilità, inaugurata la variante della SRT 206 a Crocino

FIRENZE – Taglio del nastro e immediata apertura per la nuova variante della SRT 206 in località Crocino.

L'arteria stradale, che permette la separazione delle diverse categorie di traffico, libererà finalmente dai mezzi pesanti la frazione nel comune di Collesalvetti contribuendo a migliorare la sicurezza e la qualità della circolazione.

L'inaugurazione è avvenuta questo pomeriggio alla presenza dell'assessore regionale alla mobilità e viabilità Vincenzo Ceccarelli, il presidente della Provincia di Livorno Alessandro Franchi e il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci.

"Oggi si inaugura un'opera attesa da tempo e di grande importanza per qualificare le infrastrutture della costa e rendere più fluida la circolazione – commenta l'assessore regionale Ceccarelli - liberando il centro abitato del Crocino dal traffico, che significa per chi abita e lavora in quell'area migliorare della qualità della vita e avere maggiore sicurezza. Quest'opera dimostra il forte impegno della Regione Toscana a qualificare le infrastrutture continuando ad investire anche in un momento così critico per la spesa pubblica."

"Sono molto contento, si inaugura un intervento che sappiamo essere stato atteso per molto, troppo tempo – ha detto il presidente della Provincia di Livorno Alessandro Franchi – per questo motivo la Provincia, oltre a manifestare la propria soddisfazione, presenta anche le scuse ai cittadini per i disagi subiti. Da quando mi sono insediato, la chiusura di questo cantiere, bloccato a causa del patto di stabilità, è stato uno degli obiettivi per i quali mi sono adoprato con maggiore determinazione. La data di oggi segna un successo per l'apertura di un'opera assolutamente importante per la viabilità, la sicurezza e la qualità della vita di molte persone".

"Ci sono voluti sei anni ma essere arrivati in fondo e aver prodotto un'opera all'avanguardia così ben fatta e così importante è un grande traguardo – ha aggiunto il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci – Finalmente si sono create le condizioni perché innanzitutto gli abitanti della frazione di Crocino abbiano una nuova qualità della vita, in sicurezza. Secondo, ci sono vantaggi anche per i tantissimi pendolari che attraversano il nostro territorio i quali adesso potranno abbreviare i loro tragitti. Questa nuova variante rappresenta un ulteriore tassello del progetto di messa in sicurezza delle frazioni del nostro territorio, al quale stiamo lavorando da tempo e che a breve sarà concluso".

Identikit della nuova variante

La variante ha uno sviluppo complessivo di 1600 metri. Inizia a nord in corrispondenza del km 24+600 dell'attuale tracciato della SRT 206, l'importante arteria extraurbana di collegamento locale all'Autostrada A12 Genova-Rosignano e tra diverse aree della provincia pisana con i comuni di Collesalvetti, Rosignano e la stessa città di Livorno.

Attraversa quindi alcuni terreni agricoli e si immette nuovamente nel percorso attuale all'altezza del km 23+100. Il nuovo tracciato, in piena sintonia con le politiche di programmazione urbanistica e di assetto del territorio, è stato realizzato con criteri tali da garantire la compatibilità tra la funzione di arteria di interesse provinciale con quella di infrastruttura di supporto della rete urbana locale, salvaguardando il più possibile il patrimonio ambientale. E' stato costruito con particolare attenzione alla durabilità dei materiali per garantirne la gestione in termini di manutenzione.

Costi e tempi

Avviata nel 2011, l'opera è stata conclusa il 20 luglio 2016. Il costo totale è stato pari a 8 milioni e 410mila euro di cui 7 milioni e 448mila euro di risorse regionali e 962mila euro di risorse provinciali.

I commenti sono chiusi