Vicenda Floramiata, grande attenzione dalla Regione per individuare soluzione problemi

FIRENZE – Sulla vicenda Floramiata resta alta l'attenzione della Regione come isitituzione e quella dello stesso presidente Enrico Rossi, intenzionato a seguire direttamente lo svolgersi della storia dato il ruolo fondamentale che Floramiata svolge sul territorio, ma anche per la rilevanza nazionale dell'azienda. Intanto stamani il consigliere del presidente sui temi del lavoro, Gianfranco Simoncini, si è messo in contatto col sindaco di Piancastagnaio Luigi Vagaggini, con le organizzazioni sindacali e, in particolare, con il curatore fallimentare dottor Sismondi; l'obiettivo è seguire passo passo il percorso per garantire la ripartenza dell'attività e le iniziative da intraprendere a sostegno del rilancio aziendale.

Simoncini ha preso atto del fatto positivi che sono  rientrati al lavoro 52 dipendenti, dopo la decisione del tribunale con la nomina del curatore, di garantire l'esercizio provvisorio che dovrà portare a individuare possibili acquirenti per il rilancio di Floramiata; ci sono a questo punto diversi mesi di tempo per espletare le pratiche di gara e cercare di raggiungere l'obiettivo.

Dopo i colloqui di stamani la Regione ha deciso di convocare due incontri  per la prossima settimana con la presenza del curatore. Il primo di carattere istituzionale con le amministrazioni del territorio; il secondo allargato ai  sindacati. Incontri nei quali si tratterà di verificare il percorso intrapreso per salvare Floramiata, ed insieme a ciò verificare gli strumenti di protezione sociale attivabili per i lavoratori che ad oggi non possono rientrare al lavoro.

I commenti sono chiusi