Vivere Bio, in Toscana oltre 700 varietà di piante e animali a rischio estinzione. Banche del Germoplasma e Coltivatori Custodi per salvarle

FIRENZE - Sono oltre 700 le varietà di frutta, ortaggi, cereali, foraggi "autoctoni" della Toscana che oggi sono a rischio di estinzione. Fra le specie animali le razze autoctone a rischio di estinzione sono 17.

Anche questo sarà uno dei temi dell'iniziativa "Vivere Bio" che si terrà in Casentino, nella sede dell'ex Lanificio di Stia, nei giorni 5 e 6 dicembre.

Cosa fa la Toscana per mantenerle in vita e impedire che si estinguano davvero? Per questo la Regione ha da tempo istituito un sistema di "Banche del Germoplasma" e di Coltivatori Custodi, che sono i protagonisti della conservazione di queste specie. I Coltivatori Custodi in Toscana iscritti nell'apposito elenco oggi sono 150, sono presenti su tutto il territorio regionale ed in modo particolare in zone montane e svantaggiate dove si sono conservate il maggior numero di varietà locali, grazie anche all'isolamento dalle zone di pianura dove si pratica un'agricoltura maggiormente industrializzata. Le "Banche del germoplasma" che fanno parte del sistema toscano sono 9 tra le quali quelle del CNR, CREA, Università di Firenze, Università di Pisa, Unione dei Comuni Montani del Casentino, Unione dei Comuni della Garfagnana e l'Istituto Omnicomprensivo Statale A. Fanfani – A.M. Camaiti di Pieve Santo Stefano (AR). La Regione ha la sua "Banca Regionale del Germoplasma", che contiene tutte le cultivar a rischio di estinzione, ed è situata presso l'ente Terre Regionali Toscane. Conserva semi di cultivar a rischio provenienti da tutta la Toscana.

Vi è inoltre in Toscana una Rete di conservazione e sicurezza, della quale fanno parte i Coltivatori custodi, le banche del germoplasma e tutti gli altri soggetti interessati alla conservazione delle varietà locali toscane a rischio di estinzione. Ne fanno parte anche 48 soggetti terzi (non Coltivatori custodi e non Sezioni della Banca Regionale del Germoplasma), iscritti alla Rete di conservazione e sicurezza che sono interessati a vario titolo alla conservazione e valorizzazione delle varietà locali a rischio di estinzione della Toscana.

Il PSR 2014/2020 prevede varie misure di sostegno finanziario delle attività di tutela della biodiversità agraria, che complessivamente ammontano a circa 2 milioni di euro.

I commenti sono chiusi