XIX Meeting dei diritti umani: educazione, pari opportunità, conoscenza e futuro

FIRENZE - Diritto all'educazione pari opportunità per costruire consapevolezza, conoscenza e futuro. Sono questi i temi del XIX Meeting dei diritti umani che torna domani, gioved ì10 dicembre, come ogni anno, al Mandela Forum di Firenze, in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani, a partire dalle 8.45.

 

Mai come quest'anno parlare di diritti umani e in particolare di come fare per garantire il diritto al futuro delle giovani generazioni è necessario, importante ed urgente. Il Meeting, come ogni anno, riunirà istituzioni, università, terzo settore, scuole e imprese per confrontarsi sulla tutela e la promozione dei diritti umani a livello globale.

 

Sono attesi oltre 9 mila studenti provenienti da tutta la Toscana, che avranno l'opportunità di approfondire e interrogarsi sui tanti temi al centro del dibattito dopo un lavoro preparatorio che li ha impegnati, insieme ai loro insegnanti, per parte dell'anno scolastico.

Sul palco a condurre saranno quest'anno il cantautore ed insegnante Roberto Vecchioni e la giornalista delle Iene Nadia Toffa, che introdurranno sul palco del Mandela esponenti dalla politica, della cultura e del giornalismo.

 

L'introduzione ai lavori sarà curata dalla vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni. Fra gli interventi anche quello del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e del sindaco di Firenze Dario Nardella.

La prima parte della mattinata sarà dedicata al tema: educazione come strumento per combattere la povertà. La seconda parte, affronterà invece il tema dell'educazione come strumento per costruire società tolleranti ed inclusive.

 

Durante il meeting sarà possibile anche assistere alla performance di Teatro di Rifredi, Lettera ad una professoressa di Don Milani. Sarà inoltre visibile la slezione di contributi video prodotti dalle classi nell'ambito del concorso "Un segno per i diritti umani". E poi, ancora, video messaggio di Jovanotti e ospite speciale Paola Turci..

 

Inserito in un più ampio progetto comunitario che coinvolge varie scuole e importanti attori istituzionali, il Meeting è promosso da Regione Toscana e Oxfam Italia, presente con il suo direttore generale Roberto Barbieri.

 

Attraverso la piattaforma on line Oxfam Edu, gli studenti toscani si confrontano con le classi della Regione Istria in Croazia e della Regione Bassa Normandia, in Francia,  oltre che con interlocutori italiani ed europei, tra i quali l'Università di Firenze (Facoltà di Scienze Politiche e Sociali), l'Istituto Internazionale per la Pace e Diritti Umani di Caen e la Regione Istria in Croazia.

Un' importante segnale di crescita ed apertura internazionale, per un evento nato a Firenze per iniziativa della Regione per celbrare l'anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo (avvenuta 67 anni fa) e che in diciannove anni ha visto la partecipazione di oltre 200 ospiti e più di 150 mila studenti. (vedi scheda sulla storia del meeting).   

 

Guarda il programma

 

I commenti sono chiusi