🎧 “La lotta al covid parte da quello che mangiamo”

🎧 “La lotta al covid parte da quello che mangiamo”

Intervista con GIANRICO FABBRI, coordinatore Regionale slow Food. “Mai come oggi è chiaro che la produzione ed il consumo di cibo sono un atto politico ed anche di politica sanitaria”

In occasione dell’ottavo congresso di Slow Food Toscana, tenutosi il  2 maggio 2021, sono stati discussi tutti i temi di Slow Food in un intreccio di mondi, da quello Politico, Scientifico e Civile, per un reciproco scambio alimentato proprio da quella rete su cui si fonda l’essenza e l’agire dell’Associazione. Oltre 70 delegati da tutta la Toscana e un parterre di ospiti d’eccezione per un totale di circa 90 partecipanti al Congresso.

“Ripartire dal paesaggio rurale sia la migliore garanzia per tutelare non solo la biodiversità ambientale ma anche quella culturale” ha dichiarato il Prof Mauro Agnoletti, coordinatore scientifico osservatorio nazionale del paesaggio rurale, presidente comitato scientifico programma FAO giahs, ex presidente osservatorio del paesaggio Toscana.

Il Prof Brunori, Ordinario presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, ha ricordato l’importanza dei temi che Slow Food è riuscita a portare avanti negli anni, spesso, anticipando di anni il dibattito pubblico e politico ed evidenziando alcune tematiche e sfide che ci attendono nei prossimi anni ed infine, il Prof Duccio Cavalieri, Ordinario Microbiologia Generale presso l’Università di Firenze, ha ribadito l’importanza della conservazione della biodiversità e la salvaguardia del territorio proprio a tutela anche della salute non solo del pianeta ma anche della specie umana.

il nuovo gruppo dirigente di slow Food toscana ha molte conferme e qualche novitĂ .

Gianrico Fabbri, già coordinatore regionale, che assumerà la delega anche dei temi legati alla Biodiversità, Silvia Rolandi che si occuperà di Rapporto Cibo-Clima-Società, applicazione locale delle Strategie Green Deal e Farm to Fork, Daniela Filippi che oltre a riconfermare il ruolo di tesoriera si occuperà delle Guide, Progetti Mondo del Vino, Marco De Martin Mazzalon che si occuperà delle Strategie per le Aree Interne, mentre i nuovi ingressi nel Comitato Esecutivo regionale sono: Valentina Gucciardo che si occuperà di educazione, Giuseppe Bonanno che si occuperà dell’applicazione locale delle Strategie Green Deal e Farm to Fork, e Gian Marco Mazzanti che si occuperà dei rapporti con la Rete e con Terra Madre.

L'articolo 🎧 “La lotta al covid parte da quello che mangiamo” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi