🎧Cascina:”Aiutateci a raccogliere medicinali per una missione umanitaria a Gaza”

🎧Cascina:”Aiutateci a raccogliere medicinali per una missione umanitaria a Gaza”

Antibiotici, tachipirine, pomate: una raccolta di medicinali sta tenendo luogo in tutta Italia e anche a Cascina (Pisa). Si possono portare i medicinali al tabaccaio Ribechini in piazza della Repubblica a Ponsacco e a Cascina in Via Lungo Le Mura 155 presso la sede di Cascina solidale fino alle 22.

Nella Striscia di Gaza è stato dichiarato cessate il fuoco dopo 11 giorni di bombardamenti con un bilancio di oltre 232 vittime, 66 minori e 1600 feriti. L’associazione Music For Peace Genova ha anticipato la partenza del convoglio umanitario di aiuti destinati alla popolazione locale.

Le raccolte di medicinali stanno tenendo luogo in tutta Italia e anche a Cascina (Pisa) organizzata dall’associazione La Rossa, Cascina Solidale e Punto Radio che hanno attivato due punti di raccolta farmaci la missione umanitaria.

“Servono farmaci di vario tipo che devono essere assolutamente in confezioni integre e con scadenza da gennaio 2022″, si legge sulla pagina facebook dell’organizzazione Music For Peace che organizza il convoglio umanitario in partenza venerdì. La partenza del convoglio è stata anticipata considerando la gravità della situazione a seguito del cessate il fuoco.

Possono essere consegnati i farmaci in diversi punti di raccolta: il tabaccaio Ribechini in piazza della Repubblica a Ponsacco e a Cascina in Via Lungo Le Mura 155 presso la sede di Cascina solidale fino alle 22. I volontari e le volontarie rimarranno in sede anche durante la serata per preparare l’invio di medicinali.

La missione umanitaria in partenza venerdì per la Striscia di Gaza sarà documentata sul sito di Music For Peace e delle tre associazioni La Rossa, Cascina Solidale e Punto Radio

 

Stefano Liberati, presidente Associazione La Rossa racconta come partecipare ai microfoni di Monica Pelliccia

L'articolo 🎧Cascina:”Aiutateci a raccogliere medicinali per una missione umanitaria a Gaza” da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi