Coronavirus in Toscana, 4 nuovi casi, 4 decessi e 55 guarigioni

Coronavirus in Toscana, 4 nuovi casi, 4 decessi e 55 guarigioni

Firenze, sono 10.104 in tutta la Toscana le persone risultate positive al coronavirus dall’inizio dell’emergenza coronavirus, solo 4 casi in più rispetto a ieri (lo 0,04 per cento) di cui uno individuato attraverso la campagna di test sierologici che la Regione ha avviato a fine aprile.

Crescono i guariti dal coronavirus, che hanno infatti raggiunto quota 7.952: sono aumentati dello 0,7 per cento rispetto a ieri e sono oggi il 78,7 per cento dei casi totali. Scendono a 1.111, 55 in meno a distanza di ventiquattro ore (-4,7%), i pazienti attualmente positivi. I test con tampone eseguiti hanno raggiunto il numero di 252.090, 2.649 in più rispetto a ieri: quelli analizzati oggi sono 3.236. Si registrano 4 nuovi decessi: 1 uomo e 3 donne, con un’età media di 83,5 anni.

Sono questi i dati relativi all’andamento dell’epidemia nella regione, accertati alle 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale.

Quanto all’andamento nei territori, con le segnalazioni che si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi, sono 3.467 i casi complessivi ad oggi a Firenze (3 in più rispetto a ieri), 564 a Prato, 675 a Pistoia, 1.049 a Massa Carrara, 1.361 a Lucca, 893 a Pisa (1 in più), 556 a Livorno, 676 ad Arezzo, 438 a Siena e 425 a Grosseto. Sono quindi 3 casi in più riscontrati oggi nell’Asl Centro, 1 nella Nord Ovest e zero nella Sud Est.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi: sono circa 271 per 100 mila abitanti (la media italiana, a ieri, era di circa 385 per 100 mila abitanti). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 538 casi ogni 100 mila abitanti, Lucca con 351 e Firenze con 343. La più bassa è Siena con 164.

Complessivamente sono 986 le persone in isolamento a casa perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o perché prive di sintomi (meno 47 rispetto a ieri, in percentuale -4,5%). Sono 6.087 (meno 225 in ventiquattro ore, -3,6%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 3.019, Nord Ovest 2.891, Sud Est 177).

Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 125: 8 in meno di ieri (-6,0%) di cui 28 in terapia intensiva (1 in più rispetto a ieri, +3,7%).

Tra i guariti (7.952 persone, più 55 rispetto a ieri, +0,7%): 1.182 sono “clinicamente guarite” (più 25 rispetto a ieri, +2,2%), ovvero divenute asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 6.770 (più 30 rispetto a ieri, +0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali con doppio tampone negativo.

Quanto ai deceduti (come già detto 4 nuovi morti rispetto a ieri: 1 uomo e 3 donne, con un’età media di 83,5 anni) le province di notifica sono per 1 Firenze e per 3 Massa Carrara. Dall’inizio dell’epidemia sono 1.041 i deceduti in tutta la Toscana, così ripartiti: 83 a Firenze, 47 a Prato, 80 a Pistoia, 148 a Massa Carrara, 135 a Lucca, 85 a Pisa, 58 a Livorno, 46 ad Arezzo, 30 a Siena e 21 a Grosseto, mentre 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 27,9 per 100 mila residenti contro il 55,2 per 100 mila abitanti della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (75,9 per 100 mila abitanti), Firenze (37,9 x100.000) e Lucca (34,8 x100.000), mentre il più basso è quello di Grosseto (9,5 x100.000).

L'articolo Coronavirus in Toscana, 4 nuovi casi, 4 decessi e 55 guarigioni proviene da www.controradio.it.

In edicola dal 5 giugno, mascherine gratuite Regione Toscana

In edicola dal 5 giugno, mascherine gratuite Regione Toscana

Firenze, ripartirà dalle edicole, a partire da venerdì 5 giugno, la distribuzione delle mascherine gratuite per i cittadini toscani. Basterà presentarsi in edicola con la tessera sanitaria per ritirare una prima tranche da dieci mascherine.

Sempre in edicola e sempre gratis, entro la fine del mese di giugno, sarà reso disponibile, con le stesse modalità, il resto della fornitura che, sulla base delle disponibilità, sarà compresa tra circa le venti e le trenta mascherine a persona.

Per poter fornire questo servizio, le edicole saranno fornite di una App che consentirà ai titolari, tramite smartphone, tablet o pc, di leggere la carta sanitaria.

L’accordo, promosso dalla Regione Toscana, è stato siglato dalle associazioni e dai sindacati dei giornalai e dai rappresentanti delle agenzie di distributori che hanno garantito il coinvolgimento della capillare rete di rivendite disseminate sul territorio.

La Regione ringrazia gli oltre 1200 edicolanti toscani per la loro disponibilità e il quotidiano La Nazione che ha lavorato come partner della Regione Toscana per l’attivazione dei contatti e per il tavolo fra le parti che hanno siglato l’accordo.

L'articolo In edicola dal 5 giugno, mascherine gratuite Regione Toscana proviene da www.controradio.it.