Ambiente, Unicoop Firenze: una serra tropicale per pulire aria

Ambiente, Unicoop Firenze: una serra tropicale per pulire aria

Nell’Unicoop Firenze, nel punto vendita di Novoli, sarà sperimentato per 6 mesi un sistema speciale di ricambio dell’ossigeno. Installata una piccola serra da interni con piante tropicali per purificare l’aria del supermercato. ‘La Fabbrica dell’Aria’ è stata realizzata da Pnat e inaugurata oggi a Firenze.

Il dispositivo ‘speciale’ di ricambio dell’ossigeno è la prima istallazione all’interno di uno spazio commerciale. Oggi il servizio è garantito da un sistema di ventilazione meccanica forzata, con un consistente consumo di energia. La serra tropicale installata nell’Unicoop Firenze invece avrà un impianto di irrigazione e luci al led, e un sistema di controllo che consente un monitoraggio costante della qualità dell’aria. L’impianto sfrutta il principio per cui le piante sono naturalmente in grado di trattenere e degradare le molecole inquinanti sia inorganiche, sia organiche, facendo da ‘filtro’ naturale per l’aria.
Una serra simile, se entrerà in produzione, potrà costare secondo Pnat meno di 10mila euro. I dati raccolti da Pnat mostrano una riduzione degli inquinanti atmosferici del 98%. “Siamo molto fiduciosi che questo sistema riuscirà a risolvere in una maniera pulita, energeticamente e ambientalmente sostenibile, il problema dell’inquinamento indoor”, ha detto il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso.
Per Daniela Mori, presidente del consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze, “quando si fanno scelte per l’ambiente bisogna avere il coraggio di investire e di provare a capire se funziona”. A gennaio 2020 la sperimentazione nel punto vendita fiorentino di Unicoop Firenze coinvolgerà anche il reparto pescheria, un’area della zona vendita particolarmente complicata da gestire per il ricambio di aria.

L'articolo Ambiente, Unicoop Firenze: una serra tropicale per pulire aria proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi