Maltempo, codice giallo per neve e ghiaccio, domani 12 dicembre

FIRENZE – La Sala operativa unificata della Regione Toscana ha emesso un codice giallo per neve su tutte le zone a ridosso dell'Appennino dalle ore 3 alle ore 15 di domani, giovedì 12 dicembre. Il codice giallo riguarda anche il ghiaccio che potrà formarsi dopo le nevicate ed è attivo dalle 20 di domani alla mezzanotte.

Le nevicate saranno possibili in seguito a una perturbazione in transito sulla Toscana associata ad aria fredda che recherà piogge sparse e nevicate a bassa quota sulle province centro settentrionali.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all'interno della sezione "Allerta meteo" del sito della Regione Toscana, all'indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo

Casa Clima, accordo ARRR e Agenzia per l’Energia Alto Adige. La conferenza stampa domani, 12 dicembre, alle 13

FIRENZE - Certificazione Casa-Clima, sottoscritto l'accordo  tra Agenzia per l'Energia Alto Adige - CasaClima e ARRR Spa (Agenzia Regionale Recupero Risorse).

I contenuti dell'accordo saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa domani, giovedì 12 dicembre.

Parteciperanno l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, Marco Meacci, presidente di ARRR Spa e Ulrich Santa direttore dell'Agenzia per l'Energia Alto Adige – CasaClima.

L'appuntamento con i giornalisti è alle ore 13, in  Sala stampa Cutuli, Palazzo Strozzi Sacrati, Piazza Duomo 10.

 

 

 

 

Sostenibilità ambientale degli eventi musicali live, Fratoni il 13 dicembre a Pistoia

FIRENZE – L'assessore all'ambiente Federica Fratoni porterà i suoi saluti al convegno che si terrà venerdì 13 dicembre,a Pistoia, dal titolo "La sostenibilità ambientale degli eventi musicali live: profili giuridici e operativi" organizzato e promosso da Legambiente Circolo di Pistoia e SIEDAS – Società Italiana Esperti di Diritto delle Arti e dello Spettacolo.

L'evento, che si svolgerà presso la Sala Maggiore del Palazzo Comunale, sarà l'occasione per confrontarsi in ordine alla sostenibilità ambientale degli eventi musicali, con l'obiettivo di individuare gli strumenti necessari, sul piano giuridico e operativo, per sensibilizzare, ottimizzare e diffondere tale tema su tutto il territorio nazionale.

Numerosi gli interventi dei rappresentanti delle categorie attive nel campo dell'arte dello spettacolo e del mondo ambientalista fra cui Gabriele Salvi (Università degli Studi di Siena), Luca Giacomelli (Università degli Studi di Firenze). Quindi si terrà la tavola rotonda dedicata agli organizzatori di festival e gestori di live club, alla quale sono stati invitati i rappresentanti di Festambiente, Festivalle, Firenze Rocks, Live Rock Acquaviva, Notte Rossa AVIS Pistoia, Pistoia Blues, Porretta Soul Festival, Reality Bites Festival, La Limonaia Club Fucecchio, Santomato Live Club, SudWave Festival & Convention. Seguirà poi la tavola rotonda degli operatori musicali, società ed associazioni, alla quale interverranno KeepOn Live, AzzeroCo2, Green Evo, Musplan, Fondazione Sistema Toscana, Restart Music Minds e Acquainbrick.

A seguire, dalle 22.00, presso il Mèlos – lo spazio delle Musiche, in via dei Macelli, 11, sempre a Pistoia, un concerto organizzato da "Appunti di Viaggio Onlus", associazione senza scopo di lucro, attiva nel campo del contrasto alla violenza sulle donne, ove si esibiranno "WIB – Woman in Black", progetto musicale la direzione artistica del quale è affidata al pistoiese Gianluca Sibaldi ed alcuni musicisti/gruppi emergenti in una sorta di jam session a scopo benefico. Si alterneranno quindi sul palco: WIB – Woman in Black, Esc, Duna, Effettocontrario e Reel Tape.

Meeting diritti umani 2019, Rossi annuncia il via al nuovo “polmone verde” della Piana fiorentina

FIRENZE - Undicimilacinquecento piante saranno messe a dimora nella piana fiorentina entro l'estate. La potenza di un bosco vero e proprio che sarà in grado di assorbire circa 270 tonnellate all'anno di Co2. E' partito così il progetto Parco dela Piana, che ad oggi vede già 1500 arbusti, il primo nucleo di un nuovo polmone verde.

Lo ha annunciato stamani il presidente Enrico Rossi durante il Meeting dei Diritti Umani, dove quest'anno ha partecipato da "uditore" come tutti i politici.

"Il contributo della Toscana a frenare la crescita della temperatura del pianeta parte anche da qua", ha detto Rossi. "Poiché parliamo di bilancio emissivo formato da un lato dalla riduzione delle emissioni e dall'altro del maggior incremento di assorbimento della Co2, vogliamo impegnarci per prima cosa con un programma di piantumazioni da realizzare nelle città come 'filtri' in grado di assorbire la C02 emessa".

Meeting diritti umani 2019, Oxfam: “Non c’è giustizia ambientale senza giustizia sociale”

Claudia Maffei, Oxfam Italia
Claudia Maffei, Oxfam Italia

FIRENZE - Tra i partner del 23esimo Meeting dei Diritti Umani, Oxfam Italia, l'organizzazione no profit che combatte per eliminare la povertà dal Pianeta. "Come dice Greta Thunberg - sottolinea Claudia Maffei, Education Officer di Oxfam Italia - non c'è giustizia ambientale senza giustizia sociale. Oxfam pone al centro della propria azione la lotta contro la povertà e la disuguaglianza e da tanti anni lavora, anche a partire dall'Italia e da Firenze, per contrastare l'impatto che i cambiamenti climatici hanno non solo sull'ambiente, ma anche sulle donne e sugli uomini più vulnerabili, in tanti paesi poveri colpiti dalla crisi climatica".

"Come abbiamo raccontato stamani ai ragazzi che hanno partecipato al Meeting - aggiunge Claudia Maffei - il nostro obiettivo primario è aiutare i piccoli agricoltori e allevatori di regioni colpite da inondazioni o siccità perché adeguino la loro attività in modo da non rimanere vittime della fame e della povertà. E in parallelo vogliamo continuare a farlo assieme a tanti giovani in Italia. Per questo con il progetto Walk the Global Walk - In Marcia per il Clima stiamo mettendo al centro docenti, studenti, enti locali di 11 città europee e 7 città italiane, in un grande percorso di educazione e di azione che è iniziato l'anno scorso e che continuerà quest'anno per culminare, a maggio 2020, in una grande marcia globale per il clima che porterà migliaia di studenti anche per le strade Firenze".