Maltempo in Toscana: codice giallo per pioggia

Maltempo in Toscana: codice giallo per pioggia

In arrivo maltempo sulla Toscana. Sono previste, infatti, piogge che interesseranno gran parte della Regione. La Sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per rischio idrogeologico del reticolo minore che scatterà alle 18 di oggi, giovedì 31 dicembre.

Le zone della Toscana più interessate dal maltempo di fine anno, saranno quelle nord-occidentali in una prima fase. Poi la perturbazione si estenderà, dalla mezzanotte e per tutta la giornata di domani venerdì 1 gennaio, a gran parte della regione, con esclusione delle zone appenniniche orientali.

Nella giornata di domani primo gennaio, le piogge più abbondanti sono attese su tutta la costa e l’Arcipelago, con possibilità anche di temporali. Oggi, dal pomeriggio e in serata, vento forte di libeccio sulla costa centro-settentrionale e sui crinali.  Domani, venerdì, vento forte di scirocco sulla costa centro e sui crinali.

Il mare sarà molto mosso dal pomeriggio di oggi 31 dicembre, sulla costa centro-settentrionale, con estensione del moto ondoso, domani venerdì 1 gennaio, ad Arcipelago e costa centro-meridionale. Le temperature minime e massime sono nella media del periodo e solo nella notte di capodanno si registra una diminuzione delle temperature minime previste nella regione.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all’interno della sezione “Allerta meteo” del sito della Regione Toscana all’indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo.

 

L'articolo Maltempo in Toscana: codice giallo per pioggia proviene da www.controradio.it.

Tenerife: giovane aretino muore travolto da onda anomala

Tenerife: giovane aretino muore travolto da onda anomala

Dramma nell’ultimo giorno del 2020 per un imprenditore aretino di 33 anni che muore  travolto da un’onda anomala a Tenerife in Spagna, nell’arcipelago delle Canarie.

Il Giovane imprenditore originario di Anghiari (cittadina in provincia di Arezzo) è morto travolto da un’onda anomala mentre si trovava sull’isola di Tenerife in Spagna, al largo della costa occidentale dell’Africa. L’annuncio è stato dato dal padre del giovane sul suo profilo Facebook. A quel punto la notizia è stata riportata dal quotidiano La Nazione.

Diego Nicchi aveva 33 anni e secondo quanto riferito dal padre, stava tranquillamente passeggiando lungo un pontile a Tenerife quando un’onda anomala lo ha travolto insieme ad altre persone in quel momento al suo fianco. L’unica vittima è stato proprio lui. Il suo corpo è stato ritrovato dopo alcune ore vicino agli scogli, ormai privo di vita. I tentativi di rianimarlo sono risultati vani. Un amico di 47 anni, che faceva parte del gruppo, è riuscito a salvarsi, riportando però la frattura di una gamba.

Il giovane, 33enne, da dieci anni lavorava nell’azienda del padre dedita alla gestione e alla distribuzione di funghi e tartufi, in Romania, nella città di Miercurea Ciuc. In questi giorni a cavallo tra il 2020 e il 2021, sempre secondo quanto riportato dal padre, Diego Nicchi era andato a Tenerife, dove possiede una seconda casa, per trascorrere un breve periodo di vacanza. Un tragico episodio che ha sconvolto tutta la vallata dove vivono parenti e amici.

L'articolo Tenerife: giovane aretino muore travolto da onda anomala proviene da www.controradio.it.

Coronavirus in Toscana: 632 i nuovi positivi

Coronavirus in Toscana: 632 i nuovi positivi

I nuovi casi di positività al coronavirus in Toscana sono 632. Ad anticiparlo è il Presidente della Regione con un post su Facebook.

Il numero dei nuovi positivi (632), anticipato dal Presidente della Toscana, Eugenio Giani, si riferisce a 11.353 tamponi molecolari e 5.115 test rapidi effettuati nelle ultime 24 ore. Il bollettino completo con tutti i numeri aggiornati, ancora non è stato diramato dall’ufficio della Regione Toscana.

Sempre nello stesso post pubblicato sui profili social, il Governatore Giani ha voluto omaggiare con un pensiero la coppia di anziani guarita dal covid a Prato. La loro foto, mentre nel letto di ospedale, si tengono mano nella mano ha fatto il giro del web, raccontando una storia di speranza ai tempi del coronavirus. Infatti, i due anziani, Livia e Ivo, rispettivamente 88 anni lei e 92 lui, hanno sconfitto insieme il virus.

Queste le parole scritte dal Presidente Giani su Facebook: “L’amore è stato più forte del Covid! Livia e Ivo, 88 anni lei e 92 lui, hanno sconfitto insieme il virus. Finalmente, ancora mano nella mano, tornano a casa negativizzati. Una bellissima storia pratese, continuiamo a impegnarci per rendere la #ToscanasiCura!”.

Entro il primo pomeriggio il bollettino dei dati sul coronavirus in Toscana completo.

L'articolo Coronavirus in Toscana: 632 i nuovi positivi proviene da www.controradio.it.

Natale in ospedale per Melio: “L’inferno è il reparto covid, questa non è un’influenza”

Natale in ospedale per Melio: “L’inferno è il reparto covid, questa non è un’influenza”

Un Natale in ospedale per Jacopo Melio, consigliere regionale, attivista per i diritti delle persone diversamente abili e campione di preferenze del Pd alle ultime elezioni regionali in Toscana. Conosciuto anche per la sua associazione #vorreiprendereiltreno.

Melio è ricoverato da giorni all’ospedale San Giuseppe di Empoli (in provincia di Firenze) nel reparto Covid, dopo aver contratto il Coronavirus. Il consigliere regionale di 28 anni ha voluto scrivere una lettera per raccontare questi giorni difficili. Una malattia contratta, nonostante la sua massima attenzione, in questi mesi, ad evitare contatti esterni e ad uscire di casa. Moltissimo l’affetto ricevuto dal consigliere regionale Jacopo Melio sui suoi profili social, in particolare su Facebook dove ha pubblicato una lettera.

“L’inferno è al reparto Covid del San Giuseppe – scrive Melio su Facebook -, e due notti fa, in un momento di tregua, ho scritto una lettera per raccontarlo. Perché al dolore, quando si può, bisogna sempre dare una forma utile. Soprattutto adesso, quando c’è chi continua a sminuire gli incubi peggiori”.

Melio spiega, in un post di ieri, che la sua condizione è “stabile ma non ancora sicura, resterò in ospedale finché sarà necessario per stare più tranquilli”, “questa non è ‘un’influenza’, tantomeno un gioco, e vedere che c’è anche chi non si aspetta una pronta risposta, riporta finalmente alla giusta misura delle cose. Ora serve solo tempo, pazienza e cura, poi ci sarà modo di tornare. Non sarà immediato ma sarà presto”.⠀Da Melio “un pensiero alle oltre 70mila persone che questo anno ci ha portato via” a causa del virus.

L'articolo Natale in ospedale per Melio: “L’inferno è il reparto covid, questa non è un’influenza” proviene da www.controradio.it.

Toscana: domani allerta meteo per vento e neve

Toscana: domani allerta meteo per vento e neve

Codice giallo per rischio neve e vento forte domani in tutta la Toscana secondo il nuovo bollettino del Cfr (Centro funzionale regionale). L’allerta neve scatterà alla mezzanotte di sabato 26 dicembre e si concluderà 12 ore dopo.

Oggi è previsto vento forte di Libeccio sui crinali dell’Appennino e relative zone sottovento e sull’Arcipelago, sulla costa centro-settentrionale della Toscana e zone adiacenti. Attenuazione temporanea del vento nel corso del pomeriggio. Domani venti in intensificazione fino a forti da nord est. Sul fronte della neve oggi sono previste nevicate in Appennino inizialmente oltre gli 800-1000 metri, in progressivo calo di quota fino ai 400-500 metri in serata, in particolare sull’Alto Mugello. A quote di montagna possibili cumulati fino a 20 cm, a quote di collina, sull’Alto Mugello, fino a cinque cm.

Domani, sabato 26 dicembre, nel corso della notte e fino alla mattina ancora allerta gialla con precipitazioni nevose sulle zone Appenniniche in abbassamento di quota fino a 300-400 metri (localmente a quote inferiori). Sempre nel corso della notte e della mattina di domani le precipitazioni nevose potranno estendersi alle zone di collina della Toscana centro meridionale con quota variabile fra i 300 e i 400 metri di Valdichiana, Val Tiberina e Casentino e i 500 metri di Colline Metallifere, Chianti e Amiata. Cumulati a quote di montagna fino a 20 cm, a quote di collina, sull’Alto Mugello, Val Tiberina e Casentino fino a 10 cm, solo localmente superiori. Sulle altre zone centro meridionali possibili cumulati a quote collinari fino a 3-5 cm.

L'articolo Toscana: domani allerta meteo per vento e neve proviene da www.controradio.it.