Cannabidiolo anche in cucina: come portarlo in tavola?

La sigla CBD indica il cannabidiolo, che è tra le sostanze maggiori che compongono la cannabis. A contrario del più conosciuto THC (il tetraidrocannabinolo), il CBD non ha effetti psicotropi e non dà assuefazione. Infatti è proprio il THC che dà alla cannabis quel
suo effetto “sballante” e di euforia. Il cannabidiolo dovrebbe legarsi ai recettori CB2 che si trovano sulle Cellule T e che sono gli “agenti” del nostro sistema immunitario. Questo gli permette di avere un’azione antinfiammatoria, antiossidante, analgesica e rilassante. Tutti questi benefici rendono il CBD perfetto anche nell’utilizzo in cucina e come integratore alimentare. Per saperne di più sulla normativa europea, potete cliccare qui.
Il formato più conosciuto e più utilizzato è quello dell’olio di CBD, che viene ottenuto diluendo l’estratto di CBD in olio di semi di canapa. Si possono trovare oli con diversa concentrazione in commercio. Generalmente si va dal 10% al 25%, mentre le concentrazioni al 2-3% sono generalmente di destinazione animale. Il metodo di assunzione più semplice dell’olio è quello a livello sublinguale. Con questa tipologia, fa effetto molto rapidamente, anche dopo solo circa 20 minuti. Però può essere aggiunto anche a qualche pietanza come se fosse un altro ingrediente. O, ancora, acquistato direttamente sotto forma di capsule.

Cannabidiolo: come si usa in cucina e nell’alimentazione

Un altro formato conosciuto e utilizzato del cannabidiolo, e anche il più puro, sono i cristalli di CBD. Per raggiungere il più alto grado di purezza, l’estratto di CBD subisce numerosi processi di raffinazione. Viene lavorato fino ad arrivare una purezza del 99%, ma già dopo l’80% l’estratto di CBD cristallizza. Così come l’olio di cannabis, anche i cristalli di CBD in cucina possono essere assunti per via sublinguale. In tal modo, la loro assimilazione sarà più rapida. Sia l’olio di CBD che i cristalli di CBD, possono essere comunque inalati avvalendosi dell’utilizzo di vaporizzatori.
Questi sono i metodi di assunzione più semplice, ma, in realtà, si può proprio cucinare con il CBD, trattandolo al pari degli altri ingredienti. Il suo uso renderà il tutto molto più particolare e divertente. Per essere usato in cucina, il CBD deve essere infuso in un ingrediente a base di olio o di grasso, come il burro, lo strutto oppure l’olio di cocco. Può essere veicolato anche da alcuni alcolici come il rum, la vodka o il whiskey, stando però attenti ad evitare il vino e la birra, che invece sono a base di acqua.
Quando si cucina con il CBD, bisogna anche stare attenti alle temperature. Esso, infatti, inizia ad evaporare e a perdere le sue proprietà quando supera i 160° C. L’olio di CBD, inoltre, non va messo sul fuoco diretto. È inoltre importante far amalgamare per bene il CBD agli ingredienti scelti e non versarlo direttamente a crudo sopra di essi. Versato a crudo alla fine, infatti, tenderà a far sentire solamente il proprio aroma forte e a coprire tutti gli altri sapori.

Usare il CBD nelle ricette e dove comprarlo

Il CBD si presta molto bene alle ricette a base di sapori forti come il cioccolato oppure le spezie. Con questo ingrediente, si possono preparare degli ottimi biscotti al cioccolato e CBD. Per prepararli occorreranno: 2 uova, 300 g di farina, 200 g di cioccolato a scelta, 100 g di zucchero di canna, 100 g di zucchero bianco, 100 g di burro morbido, 14 g di olio di CBD, 2 cucchiai di acqua calda, 2 cucchiaini di estratto di vaniglia, un cucchiaino di bicarbonato di sodio e mezzo cucchiaino di sale.

Iniziare preriscaldando il forno a 180° C e poi lavorare i due zuccheri con l’olio di CBD e il burro ammorbidito. Dovranno risultare cremosi. Sbattere le uova e aggiungervi l’estratto di vaniglia e la “crema” a base di zucchero e burro.

Aggiungere man mano la farina e amalgamarla per bene. Terminare con il bicarbonato sciolto nell’acqua, il sale e le gocce di cioccolato. Porre su una teglia foderata con carta da forno delle cucchiaiate di impasto e distanziare ogni biscotto di 5 cm. Infornare il tutto per 10 minuti o fino a doratura.

Per acquistare i migliori prodotti a base di CBD è possibile affidarsi a JustBob. Si tratta del primo shop online, sia in Italia che in Europa, in materia di canapa legale. Lo shop si occupa di selezionare le migliori produzioni di Cannabis legale da tutta Italia e ha come obiettivo quello di rendere accessibili a tutti le migliori qualità di Marijuana legale a prezzi competitivi. Inoltre la spedizione è veloce e con la massima privacy garantita.

Lascia un commento