Musica dei popoli presenta: Huun-Huur-Tu in concerto

Musica dei popoli presenta: Huun-Huur-Tu in concerto

Huun-Huur-Tu in concerto (Repubblica di Tuva/Russia). Giovedì 8 novembre Auditorium Flog Firenze. Una magia musicale fuori dal tempo, un’esperienza davvero unica. (Ingresso  euro15/13 ridotto)

Una delle formazioni più legate alla tradizione musicale della Repubblica di Tuva, piccola regione incastrata tra Siberia e Mongolia. La musica degli HUUN-HUUR-TU può venire descritta solo come profondamente misteriosa. Ciò come diretta conseguenza del loro stile di canto armonico, figlio di una tradizione secolare che discende dalla repubblica di Tuva, nell’Asia centrale. Una tecnica nella quale il cantante, sfruttando le risonanze che si creano nel tratto tra le corde vocali e la bocca, emette contemporaneamente la nota e l’armonico relativo (detto anche ipertono). Questa tecnica (in inglese throat singing) permette lo sviluppo di un universo del suono unico e coinvolgente, ricco di armonici sopra e sotto la frequenza fondamentale. Un altro elemento peculiare del gruppo è l’utilizzo di strumenti tradizionali come l’igil, il byzaanchi, il khommuz, il doshpuluur e il tuyug.

I membri di HUUN-HUUR-TU si sono dedicati all’apprendimento di canzoni e di melodie antiche, ma allo stesso tempo le loro performance trovano risonanza anche nel mondo contemporaneo. Il percuotere ripetuto di una corda contro legno e pelle si trasforma in un disegno meditativo che sembra venire direttamente dall’avanguardia. I discendenti di isolati pastori siberiani estraggono una musica stranamente universale da alcuni dei fenomeni acustici più singolari di questo pianeta.
Vestiti in abiti tradizionali, i quattro musicisti sono in grado di produrre ben sei o sette ben distinte voci che cantano tra di loro accompagnandosi con i loro strumenti a corda e percussioni, invitando il pubblico a lasciarsi andare ad un’esperienza musicale fuori dall’ordinario.
HUUN-HUUR-TU hanno lavorato con il Kronos Quartet, il percussionista indiano Trilok Gurtu, il compositore classico russo Vladimir Martynov, il coro The Bulgarian Voices Angelite, il Moscow Art Trio e con Ry Cooder, ma anche con Frank Zappa, The Chieftains, Johnny “Guitar” Watson e L. Shankar

Festival MUSICA DEI POPOLI 2018 – Auditorium FLOG – Via Mercati 24/b Firenze – giovedi 8 novembre ore 21.30

L'articolo Musica dei popoli presenta: Huun-Huur-Tu in concerto proviene da www.controradio.it.

Musica dei popoli presenta: Huun-Huur-Tu in concerto

Musica dei popoli presenta: Huun-Huur-Tu in concerto

Huun-Huur-Tu in concerto (Repubblica di Tuva/Russia). Giovedì 8 novembre Auditorium Flog Firenze. Una magia musicale fuori dal tempo, un’esperienza davvero unica. (Ingresso  euro15/13 ridotto)

Una delle formazioni più legate alla tradizione musicale della Repubblica di Tuva, piccola regione incastrata tra Siberia e Mongolia. La musica degli HUUN-HUUR-TU può venire descritta solo come profondamente misteriosa. Ciò come diretta conseguenza del loro stile di canto armonico, figlio di una tradizione secolare che discende dalla repubblica di Tuva, nell’Asia centrale. Una tecnica nella quale il cantante, sfruttando le risonanze che si creano nel tratto tra le corde vocali e la bocca, emette contemporaneamente la nota e l’armonico relativo (detto anche ipertono). Questa tecnica (in inglese throat singing) permette lo sviluppo di un universo del suono unico e coinvolgente, ricco di armonici sopra e sotto la frequenza fondamentale. Un altro elemento peculiare del gruppo è l’utilizzo di strumenti tradizionali come l’igil, il byzaanchi, il khommuz, il doshpuluur e il tuyug.

I membri di HUUN-HUUR-TU si sono dedicati all’apprendimento di canzoni e di melodie antiche, ma allo stesso tempo le loro performance trovano risonanza anche nel mondo contemporaneo. Il percuotere ripetuto di una corda contro legno e pelle si trasforma in un disegno meditativo che sembra venire direttamente dall’avanguardia. I discendenti di isolati pastori siberiani estraggono una musica stranamente universale da alcuni dei fenomeni acustici più singolari di questo pianeta.
Vestiti in abiti tradizionali, i quattro musicisti sono in grado di produrre ben sei o sette ben distinte voci che cantano tra di loro accompagnandosi con i loro strumenti a corda e percussioni, invitando il pubblico a lasciarsi andare ad un’esperienza musicale fuori dall’ordinario.
HUUN-HUUR-TU hanno lavorato con il Kronos Quartet, il percussionista indiano Trilok Gurtu, il compositore classico russo Vladimir Martynov, il coro The Bulgarian Voices Angelite, il Moscow Art Trio e con Ry Cooder, ma anche con Frank Zappa, The Chieftains, Johnny “Guitar” Watson e L. Shankar

Festival MUSICA DEI POPOLI 2018 – Auditorium FLOG – Via Mercati 24/b Firenze – giovedi 8 novembre ore 21.30

L'articolo Musica dei popoli presenta: Huun-Huur-Tu in concerto proviene da www.controradio.it.

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Ore da incubo per una coppia di stranieri ad Arezzo. La donna minacciata con un coltello e violentata, l’uomo picchiato con un bastone e rasato a zero

Lei minacciata con un coltello e violentata per ore e il suo fidanzato picchiato con un bastone per ridurlo in silenzio e rasato a zero per sfregio. E’ successo ad Arezzo dove una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno, avrebbe chiesto ospitalità ad alcuni connazionali, sembra otto, trovati nei giardini di Campo Marte.

I due sarebbero stati accompagnati in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui sarebbe iniziato per loro l’incubo. Solo dopo alcune ore, secondo quanto riportato dai giornali locali, la coppia è riuscita a fuggire e si è presentata in questura denunciando il tutto.
La squadra mobile ha avviato le indagini per ricostruire quanto successo e già quattro degli otto aggressori sarebbero stati individuati.

L'articolo Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato proviene da www.controradio.it.

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato

Ore da incubo per una coppia di stranieri ad Arezzo. La donna minacciata con un coltello e violentata, l’uomo picchiato con un bastone e rasato a zero

Lei minacciata con un coltello e violentata per ore e il suo fidanzato picchiato con un bastone per ridurlo in silenzio e rasato a zero per sfregio. E’ successo ad Arezzo dove una coppia di fidanzati nigeriani, dopo aver perso il treno, avrebbe chiesto ospitalità ad alcuni connazionali, sembra otto, trovati nei giardini di Campo Marte.

I due sarebbero stati accompagnati in una casa nella zona delle Ville di Monterchi e qui sarebbe iniziato per loro l’incubo. Solo dopo alcune ore, secondo quanto riportato dai giornali locali, la coppia è riuscita a fuggire e si è presentata in questura denunciando il tutto.
La squadra mobile ha avviato le indagini per ricostruire quanto successo e già quattro degli otto aggressori sarebbero stati individuati.

L'articolo Arezzo: coppia perde treno e chiede aiuto, lei stuprata e lui picchiato proviene da www.controradio.it.

Bagno a Ripoli. “Immagini e parole”, tredici foto in bianco e nero (e un libro) per narrare il “romanzo della vita” degli anziani ospiti delle Rsa ripolesi

Sabato 10 novembre all'Oratorio di Santa Caterina a Ponte a Ema presentazione del progetto organizzato dal Comune e ideato da Beatrice Rovai e dalla vicesindaca Ilaria Belli, che ha coinvolto cinque case di riposo del territorio. Le foto saranno visibili al pubblico anche la domenica. Casini: “Un diario emozionante di vite vissute del nostro Novecento”