Parco Cascine Firenze ospita Lattexplus Festival

Parco Cascine Firenze ospita Lattexplus Festival

Sabato 7 e domenica 8 settembre il Lattexplus Festival, alla sua terza edizione, debutta con l’obiettivo di produrre un festival di musica elettronica in un ‘teatro modulare’ (in grado di accogliere oltre 2.000 persone), la ‘Q1 arena’. Una pista da ballo nel prato del Quercione al parco delle Cascine, a Firenze.

Numerosi gli ospiti: da Peggy Gou, uno dei nomi più importanti della dance music a Laurent Garnier, uno dei più grandi dj e produttori europei a livello internazionale. Il festival, presentato martedì 27 agosto a Palazzo Vecchio, è curato dall’organizzazione di eventi Lattexplus e gode del sostegno dell’Estate fiorentina 2019 del Comune di Firenze. Spazio, tra gli altri, anche alla dj statunitense Avalon Emerson e a Dj Tennis, al secolo Manfredi Romani, fondatore dell’etichetta ‘Life and death’.

La Q1 Arena, che ospiterà il Lattexplus Festival nasce dal desiderio di realizzare uno spazio mobile ideato per accogliere eventi tra i più eterogenei in una delle più grandi aree verdi della città di Firenze, il Parco delle Cascine. Il progetto di N_D creative studio si sviluppa attraverso i principi della sostenibilità con un design “human scaled” che presta la massima attenzione ai processi di trasformazione e valorizzazione urbana e sociale. La struttura ben si inserisce in questa filosofia garantendo la sostenibilità ambientale ed economica attraverso l’utilizzo di tecnologie che si confrontano con la temporaneità di quest’opera architettonica. L’arena è suddivisa in due aree principali: quella interna, in grado di ospitare 2000 persone al coperto e che darà riparo anche a palco, area tecnica e backstage, e quella esterna, con tutti i servizi che si possono trovare all’interno di un festival come l’area relax e l’area ristoro. I due spazi sono collegati da un percorso esperienziale tra architettura sostenibile e materiali hi-tech. Un’altra novità relativa al Lattexplus Festival è la riduzione della plastica mono uso, con l’utilizzo di bicchieri riutilizzabili per i cocktail e posate e contenitori per il cibo biodegradabili. Tre le altre iniziative intraprese spicca l’installazione dell’isola ecologica PAANDAA per la raccolta di bottiglie e bicchieri di plastica: consegnando i propri vuoti presso questo spazio gli spettatori saranno premiati con dei token che potranno essere spendibili in cibo e bevande. Un’operazione virtuosa che consentirà di ridurre in tempo reale l’impatto ambientale della manifestazione.

“Le Cascine – ha detto l’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi – diventano un modello, la nostra è una delle città europee che può vantare un polmone verde e idoneo all’ospitalità di grandi eventi. Il tutto grazie al lavoro degli operatori fiorentini: non è servito importare professionisti per organizzare i grandi momenti culturali che hanno vivacizzato il parco in questi mesi”.

L'articolo Parco Cascine Firenze ospita Lattexplus Festival proviene da www.controradio.it.

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

Firenze, più di mille persone, secondo gli organizzatori, hanno partecipato al picnic organizzato dal sindaco di Firenze uscente, Dario Nardella, all’ippodromo del Visarno, alle Cascine.

Tante famiglie, anche con bambini, presenti al picnic nonostante il maltempo che di fatto ha costretto gli organizzatori a cambiare la location della manifestazione inizialmente prevista nel parco delle Cascine.

Per i presenti scelta tra menù toscano, dove si poteva mangiare anche pappa al pomodoro e polpettone ma anche vegetariano e senza glutine, con il menù che é stato curato da Luisanna Messeri.

“É un clima di festa che ci incoraggia molto per questa ultima settimana, che sarà decisiva – ha commentato a margine Nardella -. Nonostante la pioggia abbiamo avuto una affluenza strepitosa”.

Nardella si é poi detto contento delle “tante persone e tanti bambini” presenti e ha ringraziato “i numerosi volontari che ci hanno aiutato a organizzare e distribuire il tutto”.

L'articolo “Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella proviene da www.controradio.it.

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

“Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella

Firenze, più di mille persone, secondo gli organizzatori, hanno partecipato al picnic organizzato dal sindaco di Firenze uscente, Dario Nardella, all’ippodromo del Visarno, alle Cascine.

Tante famiglie, anche con bambini, presenti al picnic nonostante il maltempo che di fatto ha costretto gli organizzatori a cambiare la location della manifestazione inizialmente prevista nel parco delle Cascine.

Per i presenti scelta tra menù toscano, dove si poteva mangiare anche pappa al pomodoro e polpettone ma anche vegetariano e senza glutine, con il menù che é stato curato da Luisanna Messeri.

“É un clima di festa che ci incoraggia molto per questa ultima settimana, che sarà decisiva – ha commentato a margine Nardella -. Nonostante la pioggia abbiamo avuto una affluenza strepitosa”.

Nardella si é poi detto contento delle “tante persone e tanti bambini” presenti e ha ringraziato “i numerosi volontari che ci hanno aiutato a organizzare e distribuire il tutto”.

L'articolo “Più di mille persone” al Visarno, per il picnic per Nardella proviene da www.controradio.it.

La Fura dels Baus apre Fabbrica Europa XXVI edizione

La Fura dels Baus apre Fabbrica Europa XXVI edizione

La Fura del Baus torna a Firenze e sarà  lo special guest del cartellone 2019 di Fabbrica Europa che inaugurerà il 3 maggio con la compagnia catalana alla stazione Leopolda, location del festival solo per quel giorno. Quest’anno infatti la grande novità è PARC il luogo delle Cascine dove Fabbrica Europa ha trovato casa.

Presentata oggi la 26esima edizione che si snoderà  fino a luglio proponendo eventi anche in altri spazi del territorio toscano. Un Festival diffuso sulla città animerà diversi spazi, teatrali e non, con un continuo attraversamento di gesti performativi, sonori e artistici che esprimono i segni di una geografia creativa espansa che dall’Europa arriva all’Asia, passando per il Sud del mondo.

Il Festival, dopo l’inaugurazione il 3 maggio alla Stazione Leopolda, prosegue fino a luglio coinvolgendo altri luoghi di Firenze e della Toscana. Una parte significativa della programmazione si svolgerà al Teatro della Pergola e nei nuovi spazi, versatili e modulabili, del PARC Performing Arts Research Centre (Palazzina ex Fabbri e Complesso Scuderie Granducali nel Parco delle Cascine), che da quest’anno Fondazione Fabbrica Europa gestisce progettualmente e continuativamente su assegnazione del Comune di Firenze. Inoltre, alcuni appuntamenti saranno presentati al Teatro Cantiere Florida, altri saranno diffusi sulla città coinvolgendo spazi inediti e particolari.

La Fura dels Baus porterà in scena per l’inaugurazione Free Bach 212 è un concerto-performance di musica e danza, basato sulla Cantata Contadina BWV 212 di J. S. Bach eseguita dall’ensemble barocco Divina Mysteria, con innesti di flamenco di Mariola Membrives combinati a effetti sonori di musica elettronica e a una proiezione multimediale che mette in risalto i musicisti, il bailaor, i cantanti, dando senso e prospettiva alla pièce.
Una libera versione della Bauernkantate di Bach, un tema senza tempo che fonde burlesque, commedia, critica sociale e un invito ai piaceri più mondani.

Info sul programma QUI

 
ascoltiamo le interviste realizzate da Chiara Brilli a partire dal coordinatore attività culturali di Palazzo vecchio Tommaso Sacchi

L'articolo La Fura dels Baus apre Fabbrica Europa XXVI edizione proviene da www.controradio.it.

Cascine: controlli antidroga, carabinieri accerchiati e minacciati con bastone

Cascine: controlli antidroga, carabinieri accerchiati e minacciati con bastone

Momenti di tensione durante un controllo dei carabinieri al parco delle Cascine, a Firenze. Un 32enne originario del Ghana, infastidito dalle verifiche, ha inveito contro i militari e poi li ha minacciati impugnando un bastone di legno.

Una ventina di suoi connazionali, vista la scena, si sono fatti avanti,  circondando i militari, che hanno atteso l’arrivo dei rinforzi. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine e in Italia come richiedente asilo, è stato bloccato e arrestato con le accuse di oltraggio, resistenza aggravata e minacce a pubblico ufficiale.
Secondo quanto emerso, i carabinieri erano intervenuti ieri sospettando un’attività di spaccio, dopo aver notato il 32enne e altri connazionali mentre facevano la spola tra il parco e il greto dell’Arno, dopo aver parlato con altre persone.
Complessivamente ieri nel parco ieri i militari hanno dentificato una trentina di persone, due delle quali sottoposte a fermo di identificazione poiché senza documenti.

“Le #Cascine sono di tutti i fiorentini. Grazie ai @_Carabinieri_ e alla polizia municipale che hanno intensificato la lotta allo spaccio. Ieri un carabiniere è stato aggredito da un pusher, a lui tutta la mia solidarietà. È grave e inaccettabile. Andiamo avanti in questo
impegno”. Lo scrive su twitter il sindaco di Firenze Dario Nardella.

L'articolo Cascine: controlli antidroga, carabinieri accerchiati e minacciati con bastone proviene da www.controradio.it.