Tre appuntamenti a novembre per il progetto Tenax Theatre 2019

Tre appuntamenti a novembre per il progetto Tenax Theatre 2019

Con tre appuntamenti in novembre si conclude il progetto Tenax Theatre 2019 a cura di Teatro Studio Krypton. Si parte sabato 16 con una vera e propria incursione all’interno di una delle più iconiche serate del Tenax degli ultimi 15 anni: Fragola’s Night.

Il primo appuntamento è previsto sabato 16 novembre alle ore 23.30 con una vera e propria incursione all’interno di una delle più iconiche serate del Tenax degli ultimi 15 anni, quella del Fragola’s Night. Massimo Bevilacqua crea varie installazioni/performance, dal titolo “Reactive Bodies”,pensate per prendere corpo durante la serata ,invadendo ad intermittenza  lo spazio della storica sala di via Pratese con azioni e ambienti. Reactive bodies che vede la partecipazione di Martina Bartolini, Claudia Felici Ares, Matilda Mancuso, Filippo Mazzei, Lapo Nannini, Sara Zannoni catturerà lo sguardo di giovani osservatori inusuali, offrendo loro nuove sollecitazioni percettive.

Mercoledì 20 novembre alle ore 21 il Tenax Theatre offre una nuova occasione di incontro tra maestri e giovani artisti. Sarà infatti il Maestro Roberto Fabbriciani, interprete internazionalmente riconosciuto per la sua ricerca nell’innovazione della tecnica flautistica, a portare sul dance floor di uno dei luoghi di culto del nightclubbing italiano e oltre la musica del grande Bruno Maderna con Musica su due dimensioni – azioni e interazioni tra suono, luce, spazio, per flauto e nastro magnetico.

L’ esecuzione vedràprotagonista il flautista toscano nelle due versioni dell’opera ,quella del 52 e quella del 57, molto diverse tra loro. Il manoscritto della prima fu donato da Maderna a Fabbriciani e rappresenta il primo esempio nella storia della musica di un duetto tra uno strumento acustico e nastro magnetico. Il percorso di interazione coni 15 giovani del Conservatorio “Luigi Cherubini”prevede a seguire l’esecuzione dell’opera Zeus suona i flauti, scritta nel 2006a quattro mani dal compositore belgaHenry Pousseur per la parte di nastro magnetico e da Fabbriciani per il flauto, il quale presenterà il lavoro puntualizzando l’aspetto della drammaturgia gestuale e della luce.

Giovedì 28 novembre alle ore 21 al Tenax Theatre convergeranno attori, danzatori, artisti visivi, performer, dj in una serata aperta, una piazza notturna di incontro sull’arte, intitolata  KryptoNight. Una festa per l’arte è un open party dedicato ai linguaggi dell’arte al quale sono invitate personalità della cultura e della formazione tra cui esponenti del  Museo Novecento, Museo Marino Marini, Murate Art District, Accademia di Belle Arti di Firenze, DIDA, SRISA , Fabbrica Europa/Parc , Collezione Gori/fattoria di Celle, Arte in Fabbrica, Galleria il Ponte , e vedrà la partecipazione di artisti, curatori e critici dei diversi linguaggi contemporanei insieme a galleristi e collezionisti.

Il progetto TENAX THEATRE è prodotto da TS Krypton con il sostegno di Comune di Firenze e Fondazione Cr Firenze,  in collaborazione con Tenax, Accademia  di Belle Arti e Conservatorio Luigi Cherubini.

INFO

 

L'articolo Tre appuntamenti a novembre per il progetto Tenax Theatre 2019 proviene da www.controradio.it.

Stop mozziconi: Tenax distribuisce posacenere portatili

Stop mozziconi: Tenax distribuisce posacenere portatili

L’iniziativa della discoteca Tenax. L’assessora Bettini: “Una bella campagna di sensibilizzazione contro un rifiuto più diffuso della plastica”

Stop ai mozziconi di sigaretta abbandonati: la discoteca Tenax di Firenze lancia una campagna di sensibilizzazione su questo tema e distribuirà gratuitamente un migliaio di posacenere portatili. L’iniziativa partirà stasera e si protrarrà per altri tre venerdì (il 29 marzo e il 5 e 12 aprile). A parlarne, oggi in una conferenza stampa a Palazzo Vecchio, sono stati l’assessore all’ambiente Alessia Bettini e due dei soci del Tenax, Francesco Falli Volterrani, e Marco Mannini.

Si parte stasera con la serata “Mamacita” e dj vari, si prosegue il 29 marzo con la serata “Mitology” in collaborazione con Radio Mitology e il dj Enrico Tagliaferri, il 5 aprile con il concerto live “Colle der Fomento”, e infine venerdì 12 aprile con la serata “Febbre da ’90”, revival musica ed allestimenti anni ’90. Nel corso delle serate verranno distribuiti i posacenere (in plastica rigida e a chiusura ermetica) e saranno promosse informazioni sui rischi del fumo e sui danni all’ambiente che i mozziconi producono.

“Sosteniamo convintamente questa campagna di sensibilizzazione – ha dichiarato l’assessora Bettini – che porta proprio dove ci sono i giovani informazioni e buone pratiche per salvaguardare salute e ambiente. I mozziconi di sigaretta, che purtroppo spesso vengono abbandonati per strada con troppa leggerezza, sono il tipo di rifiuto più diffuso al mondo e occorrono molti anni per il suo smaltimento”. “Non è un caso – ha aggiunto – che questa campagna venga fatta partire da una discoteca, luogo di aggregazione giovanile, dato che sono in particolare i giovani ad essere maggiormente attenti ai temi ambientali, come il recente ‘sciopero del clima’ ci ha insegnato”.

“Il Tenax – hanno spiegato Falli e Mannini – è da sempre sensibile all’educazione dei suoi frequentatori: dopo le campagne per la sicurezza stradale, contro il fumo e per  l’uso consapevole di alcol, adesso vogliamo lanciare un messaggio a tutela dell’ambiente. Dopo la sostituzione di tutte le lampade con alternative a basso consumo e l’utilizzo di energia al 60% proveniente da fonti rinnovabili grazie al gestore, presto metteremo anche pannelli solari sul tetto”.

L'articolo Stop mozziconi: Tenax distribuisce posacenere portatili proviene da www.controradio.it.

Philipp & Cole: 15 anni attività Tenax e Discopolis per festeggiare

Philipp & Cole: 15 anni attività Tenax e Discopolis per festeggiare

Philipp & Cole sono cresciuti a “pane e clubbing” e questo sabato 23 marzo festeggeranno i loro 15 anni di attività con il marchio Fragola’s Night al Tenax di Firenze. Storici dj resident del Tenax, per celebrare questa ricorrenza sono ricorsi ad un’idea semplice e originale: il lancio di Discopolis, il primo (e unico) gioco da tavolo delle discoteche.

22 locali, 4 media partner e tante altre caselle speciali costituiscono il fantastico tabellone di gioco, a forma di vinile. I concorrenti, da 2 a 6, potranno sfidarsi, fra problemi burocratici, cachet proibitivi, agenzie di booking, controlli a sorpresa, serate sold out e tutto quello che può succedere nel mondo della notte.
“In un momento storico sempre più social e meno sociale, ci siamo impegnati in un’iniziativa che potesse riunire tutti i clubbers con lo scopo di socializzare” racconta Philipp, uno degli ideatori di Discopolis.
Tenax
Ma non finisce qui: “Il motto che ci contraddistingue è clubbing is not hobby, il messaggio che vogliamo rilanciare, anche in modo simpatico e scherzoso, è che il mondo della notte genera un importante indotto lavorativo e che il racconto del dietro le quinte a volte è necessario per comprendere quanta professionalità è richiesta in questo ambito”.
Le prime 200 scatole del gioco saranno disponibili al Tenax sabato 23 marzo e in preordine al link  https://goo.gl/xTSJH6.
La serata sarà introdotta da due ospiti d’eccezione che si esibiranno dal vivo in consolle: Mathew Jonson e Frank Wiedemann aka Âme.
Il primo si contraddistingue per la grande capacità di improvvisazione nelle esibizioni dal vivo. Il suo è uno stile ibrido che attinge alle sonorità techno, jazz, house e drum’n’bass. Ha collaborato con personaggi del calibro di Carl Craig, Ricardo Villalobos, Chemical Brothers, Moby e molti altri, sviluppando un ampio seguito internazionale.
Nato in una piccola cittadina tedesca nel 1975, Frank Wiedemann insieme a Kristian Beyer è l’anima del duo Âme. Il loro debutto omonimo è avvenuto nel 2004, ma è nel 2006 che hanno raggiunto il successo grazie alla hit “Rej”. Nel 2005 hanno fondato la label Innervisions, punto di riferimento per tutta la scena elettronica.
Frank Wiedemann e Mathew Jonson saranno presenti al Tenax anche per una masterclass con gli studenti della Tenax Academy.
In chiusura di serata gli immancabili dj set dei resident Philipp & Cole.
INFO:
Tenax, Via Pratese 46, Firenze

L'articolo Philipp & Cole: 15 anni attività Tenax e Discopolis per festeggiare proviene da www.controradio.it.

Tenax Theatre: “Plastic Fantastic Lover” al Krypton

Tenax Theatre: “Plastic Fantastic Lover” al Krypton

Continua la programmazione di Tenax Theatre, come luogo di sperimentazioni dei linguaggi dell’arte, incubatore per giovani artisti che in esso sviluppano la loro espressività e creatività in contatto diretto con maestri ed operatori della scena, dell’arte e delle nuove tecnologie. Un progetto di Teatro Studio Krypton, ideato da Giancarlo Cauteruccio e Massimo Bevilacqua, con il sostegno del Comune di Firenze e Fondazione CR Firenze, e in convenzione con il Tenax, Tenax Theatre è uno  spazio multidisciplinare a Firenze, contenitore attivo di opere di “teatro immagine immersivo”.

Il programma della prima tranche del 2019, che conferma le aperture del giovedì sera, prevede appuntamenti poliedrici con nomi di spicco della scena nazionale in ambito teatrale, musicale e performativo.

Giovedì 14 marzo dalle ore 20 Teatro Studio Krypton apre lo spazio alla creatività di un folto gruppo di giovani artisti provenienti dall’Accademia di Belle Arti di Firenze e dal Conservatorio L. Cherubini di Firenze. L’evento “Plastic Fantastic Lover² – una notte per le arti” si baserà sulla presentazione di opere video realizzate da giovani artisti dell’Accademia, selezionati  da Robert Pettena e Maurizio Rossi in collaborazione con le studentesse Silvia Cogotzi e Dalila Doro della consulta degli studenti, in un ambiente sonoro generato live da sassofonisti e percussionisti allievi del conservatorio.

La serata prosegue con la messa in scena dello spettacolo “Guerra – cinque brevi capitoli sul mito tragico dell’amore”, in scena 25 studenti dell’accademia diretti da Ilaria Cristini. Con la  collaborazione artistica di  Brisa Fuentes Astudillo e Sofia Mencic e la collaborazione grafica e comunicazione di  Silvia Cogotzi, Dalila Doro, Stefano Macaione.

La scena diviene il campo dello scontro. Una visione ironica e disincantata del quotidiano e dello sforzo che occorre per affrontarlo ogni giorno e che non garantisce risultati alcuni.
I nostri rapporti umani contengono ancora molto di atavico: se questo è un Mito tragico, come recita il sottotitolo, è perché il suo Eroe è consapevole, conosce la condanna originaria della colpa, la sofferenza che è obbligato a sopportare, l’Eden perduto.
Ora egli è costretto a conoscere la fatica: quello che lo ha portato fin lì è stata la sua passione per la vita, ed è la vita stessa che ora gli mostra l’altro suo lato, il macigno.
Si intuisce la dote, tutta umana, di accettare l’inaccettabile che può essere intesa come desiderio o condanna.
La confusione delle passioni, le relazioni familiari, i fatti contemporanei di cronaca nera, raccontano il continuo scontro tra ordine e  libertà, legami civili e impulsi primitivi. L’individualismo è una delle maggiori forme di difesa a questa confusione.
Nemmeno il Principe Azzurro riesce più a svegliare così facilmente l’Amata dal suo sonno profondo. Anche a lui è richiesto uno sforzo titanico.
Finché c’è vita …

A concludere il duo di djs Funkamari a suon di Funk, Disco, Jazz, Afrobeat, Makossa, Cumbia e Electro music, e Untitled&Co co, gruppo di djs, drag queen e ballerini dal volto mascherato, con un repertorio che va dall’Electro, Electro House, Electroclash, French House, Techno, Synth pop a contaminazioni di Classica o Pop. Entrambi i gruppi di dj sono formati da studenti di Accademia di Belle arti.

Krypton

INFO:

Teatro Studio Krypton 055 2345443

www.teatrostudiokrypton.it

Tenax, via Pratese 46, Firenze

www.tenax.org

L'articolo Tenax Theatre: “Plastic Fantastic Lover” al Krypton proviene da www.controradio.it.

Riapre Tenax Theatre con Fanny & Alexander

Riapre Tenax Theatre con Fanny & Alexander

Riparte il Tenax Theatre come luogo di sperimentazioni dei linguaggi dell’arte, incubatore per giovani artisti che in esso sviluppano la loro espressività e creatività in contatto diretto con maestri ed operatori della scena, dell’arte e delle nuove tecnologie. Un progetto di Teatro Studio Krypton, ideato da Giancarlo Cauteruccio e Massimo Bevilacqua, con il sostegno del Comune di Firenze e Fondazione CR Firenze, e in convenzione con il Tenax, Tenax Theatre è uno  spazio multidisciplinare a Firenze, contenitore attivo di opere di “teatro immagine immersivo”.

Il programma della prima tranche del 2019, che conferma le aperture del giovedì sera, prevede appuntamenti poliedrici con nomi di spicco della scena nazionale in ambito teatrale, musicale e performativo.

La rassegna si inaugura  giovedì 28 febbraio con il gruppo di culto Fanny & Alexander alle 21,30, che presenta “I libri di Oz” di e con Chiara Lagani. Dopo “Il meraviglioso mago di Oz”, Baum scrisse altri tredici romanzi ambientati nello stesso mondo, con la piccola Dorothy e i suoi vecchi amici, ai quali se ne aggiungono via via di nuovi non meno bizzarri e simpatici.

Chiara Lagani, fondatrice della compagnia teatrale Fanny & Alexander, negli anni scorsi ha messo in scena un ciclo di spettacoli tratti dai libri di Oz. Per i Millenni di Einaudi, ha tradotto e antologizzato i 14 romanzi, scrivendo i collegamenti tra un episodio e l’altro per dare le informazioni  necessarie sulle parti tagliate, ha  corredato il volume di brevi note che mettono in luce ulteriori riferimenti tra i vari racconti.

In collaborazione con lei, Mara Cerri ha realizzato una serie di disegni a colori e in bianco e nero che accompagnano le storie di Dorothy e dei suoi soci. Chiara Lagani con la sua voce e forte presenza porta il pubblico a  percorrere  idealmente lo spirito del ciclo dei libri di Oz, passando da un romanzo come se fossero i capitoli di un’unica grande storia che è stata oggetto delle più svariate interpretazioni, da quelle politiche a quelle religiose, gnostiche, psicanalitiche.

La libertà narrativa di Baum, la sua continua invenzione fantastica, gli esilaranti giochi linguistici, l’ambivalenza emotiva, fra comicità, paura e malinconia, attivano da sempre una misteriosa complicità con i lettori di ogni età che appartiene ai piaceri dell’intelligenza e alla sostanza della vera letteratura. La regia e le animazioni video sono di Luigi De Angelis, illustrazioni di Mara Cerri, ed il paesaggio sonoro di Mirto Baliani che dopo lo spettacolo terrà un dj set.

Tenax Theatre prosegue giovedì 7 marzo e sigla un nuovo incontro tra Finaz e Cauteruccio. Finaz è chiamato a misurarsi con una live performance, curata da Giancarlo Cauteruccio e Massimo Bevilacqua, dal titolo ”La musica nel corpo – un azione per corpo e chitarra aumentata”. Un dialogo/scontro tra i suoni generati dalle chitarre di Finaz ed il corpo e la gestualità della performer Margherita Landi, in uno scenario immersivo creato appositamente. A mezzanotte sul palco del Tenax si brinda ai 26 anni dalla nascita  della Bandabardò.

Giovedì 14 marzo Krypton apre lo spazio alla creatività di un folto gruppo di giovani artisti provenienti dal’Accademia di Belle Arti di Firenze e dal Conservatorio L. Cherubini di Firenze.

L’evento “Plastic Fantastic Lover² – una notte per le arti” si baserà sulla presentazione di opere video realizzate da giovani artisti dell’Accademia, selezionati da Robert Pettena, in un ambiente sonoro genarato live da sassofonisti e percussionisti allievi del conservatorio.

La serata prosegue con la messa in scena dello spettacolo “Guerra – cinque brevi capitoli sul mito tragico dell’amore”, una visione ironica e disincantata del quotidiano e dei rapporti familiari, interpretato da 25 studenti dell’accademia diretti da Ilaria Cristini.

A concludere il duo di djs Funkamari a suon di Funk, Disco, Jazz, Afrobeat, Makossa, Cumbia e Electro music, e Untitled&Co co, gruppo di djs, draq queen e ballerini dal volto mascherato, con un repertorio che va dall’Electro, Electro House, Electroclash, French House, Techno, Synth pop a contaminazioni di Classica o Pop.

Tenax Theatre giovedì 28 marzo diventa piattaforma di lancio in prima assoluta di “Shuttle”, un progetto musicale che vede coinvolti i polistrumentisti Erica Scherl, Gianfranco De Franco e Valerio Corzani, con scenari visuali curati da Krypton. Una sorta di navetta sonora che mette insieme strumenti tradizionali e macchine e che fonda il suo orizzonte esplorativo sull’empatia strumentale, sugli incastri timbrici e sulla voglia di galleggiare nei grooves. Il concetto di bus spaziale è particolarmente indicato per descrivere metaforicamente i contorni poetici di questo trio che ha un debole dichiarato per l’elettronica morbida, il funk, la drone-music, l’etno-jazz e la psichedelia. Musica strumentale che gioca la propria scommessa melodica sull’iteratività nella varietà e che sfrutta le potenzialità dei tre agguerriti musicisti.

Conclude la prima parte di Tenax Theatre il progetto laboratorio di T S Krypton “O.SCENA.MENTE./ nella carne dell’incubo” performace exeperience, in scena giovedì 11 aprile.

Questo progetto nasce con la partecipazione di 25 giovani artisti tra performer, videoartisti, producer musicali provenienti da una selezione nazionale e di numerosi allievi dell’Accademia di Belle Arti di Firenze.

”Pornografia dell’incubo” è il tema su cui si fonda l’esperienza laboratoriale , interrogandosi sull’intimità dell’umano, sul tabù, sull’esposizione fisica e emotiva del proprio io più scandaloso. La performance che ne scaturisce è una indagine su questo mondo emotivo sommerso in contrapposizione con l’esposizione superficiale della identità digitale, costruita per dar corpo ad una adeguata immagine di sè. Una messa a fuoco della condizione intima del corpo e dell’espansione tecnologica contemporanea che si proietta nel panorama onirico di ciascuno di noi. Un escamotage provocatorio, il tentativo di rendere pop la complessità dell’inconscio, l’inibizione, il rapporto piacere/dolore rivendicando l’emotività socialmente celata. Ancora una volta la performance è immersiva e altamente tecnologica, ma agita dalla potente fisicità degli interpreti, e volta al totale coinvolgimento del pubblico. Con la direzione di Massimo Bevilacqua con Cecilia Lentini  e Margherita Landi.

Tenax Theatre

INFO:

Teatro Studio Krypton

055 2345443

www.teatrostudiokrypton.it

Tenax, via Pratese 46,  Firenze

www.tenax.org

L'articolo Riapre Tenax Theatre con Fanny & Alexander proviene da www.controradio.it.