Maltempo, domani piogge e temporali nel nord della Toscana

Maltempo, domani piogge e temporali nel nord della Toscana

Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovesci e temporali, più frequenti sulle zone settentrionali della Toscana, sono previsti per domani, mercoledì 25 settembre. La causa va ricercata nel passaggio di una moderata perturbazione atlantica che potrà provocare anche occasionali grandinate e colpi di vento.

Ne dà notizia la Sala operativa unificata della Protezione civile regionale, che ha emesso un codice giallo a partire dalle 8 e fino alle 17 di domani per la Lunigiana, la Versilia, le Valli del Serchio e della Lima, nei territori delle province di Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia. Tempo più stabile, invece, per la giornata di oggi, martedì 24 settembre in tutta la regione.

L'articolo Maltempo, domani piogge e temporali nel nord della Toscana proviene da www.controradio.it.

Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia

Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia

E’ stato sequestrato in Versilia il cellulare a Ciro Grillo, 19enne, figlio di Beppe, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto stupro su una coetanea. Il provvedimento è stato eseguito mentre il giovane si trovava in vacanza in Toscana.

Il sequestro del telefono di Ciro Grillo da parte dei carabinieri è stato effettuato il 29 agosto. La perquisizione e il sequestro dei telefoni cellulari sono state disposte anche nelle abitazioni degli altri tre indagati, Vittorio Lauria, Francesco Corsiglia e Edoardo Capitta, come confermato dagli avvocati Paolo Costa, Romano Raimondo e Gennaro Velle. Verrà ora effettuta una consulenza tecnica per cercare video, foto e messaggi che possono essere utilizzati per comprendere meglio la vicenda.
“L’inchiesta è secretata. Posso solo affermare che daremo una forte accelerata alle indagini per arrivare il prima possibile alle conclusioni, nel rispetto e a tutela della presunta vittima e degli indagati”, così ha dichiarato il capo della Procura di Tempio Pausania, Gregorio Capasso. L’inchiesta ha come oggetto il presunto stupro da parte del gruppo ai danni di una ragazza milanese in Costa Smeralda. Il fatto risalirebbe a metà luglio a Porto Cervo al termine di una serata in discoteca. Gli indagati negano ogni accusa sostenendo che i rapporti sessuali sarebbero avvenuti in maniera consenziente.

L'articolo Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia proviene da www.controradio.it.

Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia

Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia

E’ stato sequestrato in Versilia il cellulare a Ciro Grillo, 19enne, figlio di Beppe, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto stupro su una coetanea. Il provvedimento è stato eseguito mentre il giovane si trovava in vacanza in Toscana.

Il sequestro del telefono di Ciro Grillo da parte dei carabinieri è stato effettuato il 29 agosto. La perquisizione e il sequestro dei telefoni cellulari sono state disposte anche nelle abitazioni degli altri tre indagati, Vittorio Lauria, Francesco Corsiglia e Edoardo Capitta, come confermato dagli avvocati Paolo Costa, Romano Raimondo e Gennaro Velle. Verrà ora effettuta una consulenza tecnica per cercare video, foto e messaggi che possono essere utilizzati per comprendere meglio la vicenda.
“L’inchiesta è secretata. Posso solo affermare che daremo una forte accelerata alle indagini per arrivare il prima possibile alle conclusioni, nel rispetto e a tutela della presunta vittima e degli indagati”, così ha dichiarato il capo della Procura di Tempio Pausania, Gregorio Capasso. L’inchiesta ha come oggetto il presunto stupro da parte del gruppo ai danni di una ragazza milanese in Costa Smeralda. Il fatto risalirebbe a metà luglio a Porto Cervo al termine di una serata in discoteca. Gli indagati negano ogni accusa sostenendo che i rapporti sessuali sarebbero avvenuti in maniera consenziente.

L'articolo Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia proviene da www.controradio.it.

Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia

Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia

E’ stato sequestrato in Versilia il cellulare a Ciro Grillo, 19enne, figlio di Beppe, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto stupro su una coetanea. Il provvedimento è stato eseguito mentre il giovane si trovava in vacanza in Toscana.

Il sequestro del telefono di Ciro Grillo da parte dei carabinieri è stato effettuato il 29 agosto. La perquisizione e il sequestro dei telefoni cellulari sono state disposte anche nelle abitazioni degli altri tre indagati, Vittorio Lauria, Francesco Corsiglia e Edoardo Capitta, come confermato dagli avvocati Paolo Costa, Romano Raimondo e Gennaro Velle. Verrà ora effettuta una consulenza tecnica per cercare video, foto e messaggi che possono essere utilizzati per comprendere meglio la vicenda.
“L’inchiesta è secretata. Posso solo affermare che daremo una forte accelerata alle indagini per arrivare il prima possibile alle conclusioni, nel rispetto e a tutela della presunta vittima e degli indagati”, così ha dichiarato il capo della Procura di Tempio Pausania, Gregorio Capasso. L’inchiesta ha come oggetto il presunto stupro da parte del gruppo ai danni di una ragazza milanese in Costa Smeralda. Il fatto risalirebbe a metà luglio a Porto Cervo al termine di una serata in discoteca. Gli indagati negano ogni accusa sostenendo che i rapporti sessuali sarebbero avvenuti in maniera consenziente.

L'articolo Indagine Ciro Grillo: telefono sequestrato in Versilia proviene da www.controradio.it.

Arpat: stop temporaneo bagni in 5 aree tra Livorno e Versilia

Arpat: stop temporaneo bagni in 5 aree tra Livorno e Versilia

Divieto temporaneo di balneazione in due specchi d’acqua a Livorno mentre altre tre aree della Versilia sono state indicate da Arpat come temporaneamente non idonee alla balneazione in seguito a risultati sfavorevoli delle analisi su campioni delle acque.

In particolare lo stop ai bagni riguarda i due specchi d’acqua Accademia Sud e Rio Felciaio sul lungomare di Livorno, come stabilito dal Comune con specifica ordinanza su segnalazione di Arpat. Risultati sfavorevoli poi per l’area di balneazione Campeggi nel comune di Massa, presso l’ area di balneazione foce fosso dell’Abate nel comune di Camaiore e a Fiumetto sud nel comune di Pietrasanta: tutte e tre le aree la balneazione, spiega Arpat, sono da considerare temporaneamente non idonee alla balneazione.

L'articolo Arpat: stop temporaneo bagni in 5 aree tra Livorno e Versilia proviene da www.controradio.it.