Cave: Ceccarelli presenta il piano Toscana sostenibile

Cave: Ceccarelli presenta il piano Toscana sostenibile

Presentato oggi a Marina di Carrara (Massa Carrara) piano regionale sulle cave. “Quello che abbiamo approvato è un Piano cave economicamente, ambientalmente e socialmente sostenibile. Siamo aperti alle osservazioni che ci arriveranno e contiamo di approvarlo definitivamente entro la fine dell’anno”, ha detto l’assessore regionale alla pianificazione del territorio Vincenzo Ceccarelli.

Ceccarelli spiega, in un convegno a Marina di Carrara, i contenuti del documento, adottato a luglio dal Consiglio regionale, che disciplina l’estrazione del marmo in Toscana. Il documento si trova ora nella fase delle osservazioni che precede l’approvazione definitiva. “Il quadro conoscitivo che oggi abbiamo – aggiunge Ceccarelli – è il frutto di un imponente lavoro di ricerca che ci ha portato a considerare 640 aree, escludendone circa un terzo. Abbiamo poi calcolato i possibili volumi di escavazione da qui ai prossimi venti anni. Ne è uscito un piano equilibrato che permette uno sviluppo sostenibile del settore estrattivo, garantendo occupazione nel rispetto dell’ambiente”.
La fase della concertazione ha portato alla sintesi tra i diversi interessi contrapposti: coloro che vogliono aumentare l’attività attrattiva, chi vuole una maggiore tutela ambientale e coloro che desiderano un beneficio sociale dei proventi dell’estrazione. Nel lavoro preparatorio del piano, si legge nella nota della Regione, sono stati individuati gli ambiti in cui è riscontrabile la presenza di materiale coltivabile e definite le regole per la tutela e l’approvvigionamento. Tra gli obiettivi si sottolineano anche il perseguimento dell’autosufficienza locale per ridurre le importazioni, la promozione del riuso dei materiali e la valorizzazione delle filiere produttive locali, il tutto in un’ottica di riduzione degli oneri e dei rischi ambientali.

L'articolo Cave: Ceccarelli presenta il piano Toscana sostenibile proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi