Covid: “l’idrossiclorichina funziona ma, stranamente, non ne parla nessuno”

Covid: “l’idrossiclorichina funziona ma, stranamente, non ne parla nessuno”

Intervista con il dott. BRUNETO BEGLIOMINI, medico del lavoro ed anatomopatologo in libera professione, con un passato decennale come ufficiale medico dell’esercito

La storia epidemiologica del Coronavirus è anche la storia delle terapie e dei farmaci che vengono usati e che sono stati usati nel corso di questi mesi. E’ dell’altro ieri la notizia che il. Governo Francese ha adottato come profilassi l’uso dell’idrossiclorichina, farmaco noto da annuo che vene utilizzato correntemente nella trapia di altre malattie virali. L’idrossiclorichina è usata con risultati sorprenderti da settimane anche in Veneto e soprattutto in e mila, e la stessa Regione Toscana ne consiglia l’utilizzo nella fase precoce della malattia, al punto che molti ritengono che, proprio l’uso di questo farmaco, nelle fasi insilai della malattia, sia alla base della diminuzione dei ricoveri e dell’aggravamento delle condizioni di molti malati.
eppure di idrossilorichina si parla pochissimo nel main stream
Vi proponiamo questa intervista don il dottor Bruneto Begliomnini, medico del lavoro ed anatomopatologo in libera professione, con un passato decennale come ufficiale medico dell’esercito

L'articolo Covid: “l’idrossiclorichina funziona ma, stranamente, non ne parla nessuno” proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi