Dalla Regione Toscana una “dote” per favorire l’assunzione dei lavoratori licenziati

Una “dote” per i lavoratori licenziati, proprio come quella che un tempo si assegnava alle ragazze in vista delle nozze. Solo che, invece del matrimonio, si intende favorire la riassunzione di lavoratori o lavoratrici espulsi dal processo produttivo a causa della crisi.
E’ stata attivata con una delibera approvata il 17 dicembre 2012, all’interno degli interventi a sostegno dell’occupazione. Si tratta di un pacchetto integrato di agevolazioni per favorire il reingresso nel mercato del lavoro di lavoratori e lavoratrici in mobilità e licenziati.

Il bando, di cui la dote costituisce la principale novità, sarà pubblicato a breve e prevede anche il rifinanziamento, per il 2013, del nutrito ventaglio di incentivi all’occupazione e alla stabilizzazione.

La nuova misura sarà presentata insieme agli interventi in cantiere per il 2013. Saranno presentati inoltre i risultati rilevati per gli incentivi 2012 e i nuovi dati sull’andamento del mercato del lavoro. Il tutto nel corso di una conferenza stampa dell’assessore alle attività produttive, lavoro e formazione venerdì 11 gennaio alle ore 12, nella Sala Stampa di Palazzo Strozzi Sacrati, piazza Duomo 10, Firenze.

I commenti sono chiusi