Esiti del monitoraggio del Fosso Corniaccia dopo la moria di pesci tra Venturina e Piombino (LI)

ARPAT nel mese di agosto ha continuato a monitorare lo stato del fosso confermando che ad oggi l’unica possibilità di ricambio idrico è rappresentata dallo scarico del depuratore di Venturina, che ha progressivamente ripristinato le condizioni di ossigenazione dell’ecosistema acquatico

I commenti sono chiusi