Firenze, bonus 110%: in estate boom richieste

Firenze, bonus 110%: in estate boom richieste

Lo ha affermato Cecilia Del Re, assessora all’urbanistica del Comune di Firenze, parlando di “boom” degli incentivi (bonus eco e superbonus)  a margine di un convegno promosso da Tera Progetti nel capoluogo toscano.

“Durante il periodo estivo, che di solito è il periodo dove si hanno meno provvedimenti, quest’anno abbiamo avuto il record assoluto di Scia, di permessi per costruire presentati, legati alle agevolazioni fiscali connesse all’eco bonus e al super bonus”.

Lo ha affermato Cecilia Del Re, assessora all’urbanistica del Comune di Firenze, parlando di “boom” degli incentivi a margine di un convegno promosso da Tera Progetti nel capoluogo toscano. “Siamo arrivati a 400, 410 provvedimenti nel mese di luglio – ha spiegato – che di solito era il mese più scarico, e invece questo è un dato significativo. Ovviamente sono maggiori negli altri mesi dell’anno, ma siamo arrivati a dei numeri impressionanti che l’ufficio ha cercato di gestire”. Secondo Del Re una proroga dei bonus “darebbe a tutti maggior modo di poter usufruire degli incentivi: voglio ricordare come recentemente siano cambiate anche alcune regole del regolamento edilizio del Comune di Firenze per permettere maggiormente il ricorso a cappotti termici e impianti fotovoltaici. Abbiamo fatto cadere tutti quei vincoli nella zona B proprio perché c’è questa finestra, ci sono questi incentivi, e abbiamo voluto dare alla cittadinanza e alle imprese la possibilità di usufruirne al meglio”.

“La proroga del superbonus è una buona notizia, ma non basta. Credo sia opportuno prorogare la misura dei bonus 110% lasciandola invariata, per consolidare gli effetti positivi dopo il Covid, finalizzati a una rigenerazione urbana sostenibile e a una riqualificazione del patrimonio abitativo” questo invece quanto ha dichiarato  il sindaco di Firenze Dario Nardella, parlando anche in qualità di coordinatore Anci delle Città metropolitane, in riferimento alla proroga del superbonus. “Sosterrò questa proposta – ha aggiunto – alla prossima riunione del coordinamento dei sindaci delle Città Metropolitane a cui parteciperanno anche i nuovi sindaci di Milano, Bologna, Torino, Roma e Napoli. Chiederò poi una ulteriore semplificazione delle procedure che hanno rappresentato un freno all’utilizzo dei bonus”. “Soprattutto nelle grandi città, se mantenuto, il bonus – ha concluso Nardella – può avere un effetto di straordinaria importanza per la sostenibilità ambientale e per riattivare l’economia nei nostri territori

L'articolo Firenze, bonus 110%: in estate boom richieste da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi