Firenze onora 3 grandi donne del passato e il partigiano Sarti

Firenze onora 3 grandi donne del passato e il partigiano Sarti

Firenze onora tre grandi donne del passato, Carla Voltolina, Wanda Lattes (insieme al marito Alberto Nirenstein) e Simone Weil, e Silvano Sarti, il partigiano ‘Pillo’, intitolando loro alcuni spazi della città: è quanto deciso dalla Giunta, che ha approvato quattro delibere presentate dal vicesindaco Cristina Giachi.

A Voltolina, staffetta partigiana, psicologa e moglie del Presidente della Repubblica Sandro Pertini sarà intitolata una passeggiata, quella che unisce via di Novoli con via Baracca, mentre a Weil, figura tra le più note della filosofia del Novecento, il Comune dedicherà un giardino nell’area del viale Macchiavelli. I due giornalisti Lattes e Nirenstein saranno invece ricordati con l’intitolazione di un giardino a Borgo Allegri.
A Sarti, uno dei simboli della Resistenza fiorentina, già presidente dell’Anpi di Firenze, sarà dedicato un giardino sul lungarno.
“Tre donne prestigiose saranno finalmente ricordate – ha dichiarato Giachi -. Abbiamo fatto un gran lavoro sulla toponomastica e abbiamo scoperto che le poche vie dedicate a donne sono per regine o sante, non per le cittadine che nella vita quotidiana e nei secoli hanno fatto grande la città o l’Italia. Dal momento del mio insediamento abbiamo deciso di rimediare e dare l’attenzione che è mancata alla storia femminile di Firenze e d’Italia”. “Senza però dimenticare – ha aggiunto – che abbiamo anche scelto di onorare Silvano Sarti, uno dei tanti eroi che contribuirono a liberare Firenze dai nazifascisti, e un giornalista e scrittore illustre come Alberto Nirenstein, anche lui protagonista della lotta di Liberazione con la Brigata ebraica”.

L'articolo Firenze onora 3 grandi donne del passato e il partigiano Sarti proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi