Gettano liquido, forse candeggina, su volto senegalese

Gettano liquido, forse candeggina, su volto senegalese

Pisa, due giovani in sella a uno scooter, avrebbero lanciato un liquido non meglio identificato, ma che potrebbe essere stata candeggina, sul volto di un venditore abusivo senegalese, la notte scorsa nel centro storico della città.

Il malcapitato è stato soccorso da alcuni passanti prima di farsi medicare al volto e agli occhi al pronto soccorso dove è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni.

Sull’episodio indagano le forze dell’ordine che stanno ricostruendo l’accaduto, dopo alcuni messaggi postati su Facebook, da coloro che hanno prestato aiuto e che hanno lamentato il clima di odio alimentato da certe prese di posizioni politiche.

Secondo le prime ricostruzioni, la vittima dell’aggressione, identificata in ospedale ma non ancora rintracciata, sarebbe un senegalese destinatario di un provvedimento di espulsione perché clandestino.

“Questa Pisa non è casa mia! – ha scritto sul suo profilo Facebook, il Consigliere regionale della Toscana del Partito Democrarico, Antonio Mazzeo – Quando si istiga l’odio e la violenza ci sono imbecilli che si sentono anche in diritto di tirare la candeggina verso un ragazzo di colore. Chi da mesi semina odio oggi almeno chieda scusa!”

Arriva anche il commento del Sindaco di Pisa Michele Conti: “Appena saputo degli episodi di stanotte ho subito contattato le forze di polizia della città per avere informazioni certe e rassicurazioni sull’impegno che stanno mettendo in campo per individuare e consegnare alla giustizia gli autori dei gesti criminali. Combattiamo ogni giorno per una città più sicura e più vivibile, lavorando per tutti i cittadini onesti, senza altre distinzioni di sorta. Gli episodi avvenuti ieri sera, di cui parlano le cronache, sono due distinti: uno verso un cittadino extracomunitario, uno nei confronti di un italiano; sembra di fatto escluso il movente razzista. A questo proposito vorrei rivolgermi ad alcuni esponenti del Pd e delle minoranze che non perdono occasione per far polemica strumentalizzando i fatti a fini propagandistici: la smettano di creare falsi allarmi e diano il proprio contributo collaborando con l’amministrazione e le forze di polizia lavorando seriamente, ognuno con il proprio ruolo, per una città più sicura per tutti”.

L'articolo Gettano liquido, forse candeggina, su volto senegalese proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi