Grosseto: presentato progetto per rendere la città più sicura

Grosseto: presentato progetto per rendere la città più sicura

Presentato oggi a Grosseto il progetto per rendere la città più sicura. Tra gli strumenti decisi dalla Regione per migliorare la sicurezza della città ci sono i ‘vigili di prossimità’. L’assessore alla presidenza della Toscana Vittorio Bugli ha sottolineato che l’iniziativa serve a “contrastare il degrado e la criminalità e a rendere le città più sicure”.

In tre anni la Regione ha distribuito contributi per quasi 3,3 milioni per finanziare sistemi di videosorveglianza a livello locale. I beneficiari sono stati 228 Comuni e 18 Unioni, 172 progetti totali. E’ stato inoltre già predisposto un nuovo bando per 477 mila euro. Con i PIU, i progetti di innovazione urbana, la Regione ha finanziato con i fondi Fesr 2014-2020 anche otto diversi interventi di riqualificazione urbana per altrettanti Comuni, con un contributo di circa 44 milioni.

Vanno menzionati i progetti speciali sulla sicurezza: cinque finanziati con quasi 600mila euro alla fine del 2016 (Livorno, Prato, Pisa, Firenze, Lucca) a cui si sono aggiunti poi l’Osmannoro (tra Firenze, Sesto e Campi Bisenzio), Montecatini Terme, Arezzo, Grosseto per l’appunto, Rosignano Marittimo e Poggibonsi. Fino ad oggi la Regione ha stanziato un milione e 96mila euro per undici progetti.

Le numerose esperienze di presidio e controllo di vicinato, sono modi diversi per limitare lo “sballo” notturno e rendere la movida vivibile. Ad essi si uniscono anche progetti di rivitalizzazione di centri storici e quartieri degradati con una diversa progettazione urbanistica ma anche attraverso iniziative di animazione culturale e artistica.

“Un quartiere vissuto, animato da negozi e con piazze che si riempiono di gente, può essere infatti un antidoto al senso di insicurezza percepita se piazze e strade sono invece deserte ed abbandonate”, sottolinea l’assessore Bugli. Questo luglio la giunta ha inoltre dato il via libera ad un ulteriore bando da 800 mila euro per finanziare azioni volte a promuovere una rinnovata socialità dei quartieri più fragili.

Tra i progetti finanziabili c’è anche il rafforzamento della polizia municipale, per estendere ad altri territori l’esperienza dei vigili di prossimità, come nel centro storico di Grosseto dal 16 settembre.

L'articolo Grosseto: presentato progetto per rendere la città più sicura proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi