Inchiesta di medicina a Firenze, interdetti rettore e primario

Inchiesta di medicina a Firenze, interdetti rettore e primario

Firenze, il gip Angelo Antonio Pezzuti ha interdetto per cinque mesi Luigi Dei dalle funzioni di rettore dell’Università di Firenze, nell’ambito dell’inchiesta di medicina a Firenze su presunte irregolarità nei concorsi.

Sempre riguardo all’Inchiesta di medicina, la misura cautelare interdittiva è stata emessa anche per il professor Marco Carini, primario di urologia a Careggi, interdetto per 1 anno dallo svolgimento delle funzioni di presidente e di commissario di commissioni di concorso e di quelle per abilitazione scientifica nazionale.

Respinte le altre richieste di interdizione avanzata dalla procura verso il il dg di Careggi Rocco Damone, il direttore del dipartimento cardio-toracico-vascolare Niccolò Marchionni, Sandra Furlanetto professore associato di chimica analitica all’Università di Firenze, Corrado Poggesi docente ordinario di fisiologia in pensione, e i due professori Francesco Montorsi e Benedetto Galosi. Per Poggesi la stessa procura di Firenze aveva revocato la richiesta perché in pensione.

La procura di Firenze “ha informato questo pomeriggio il Direttore generale dell’Università di Firenze e il Ministro dell’Università e della Ricerca della notifica dell’ordinanza di sospensione del professor Luigi Dei dalle funzioni di rettore per cinque mesi, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale”.

Lo riporta un comunicato dell’università di Firenze in merito a sviluppi del procedimento aperto sui concorsi alla Facoltà di Medicina dove si sarebbero verificate irregolarità.

“Appresa la notizia dell’ordinanza del gip – ancora l’ateneo -, il rettore Luigi Dei si è congedato dalla comunità accademica con una lettera di ringraziamento e saluto, anticipando la sua volontà di ricorrere al tribunale del Riesame avverso al provvedimento giudiziario”.

“Ribadisco – ha dichiarato Dei – la mia serena accettazione di questo primo passaggio, nonché la massima e totale fiducia nella magistratura per l’accertamento rapido della verità”. Le funzioni di rettore dell’università di Firenze saranno assolte a decorrere dalla data odierna dal prorettore vicario professor Andrea Arnone ai sensi dello statuto dell’ateneo.

L'articolo Inchiesta di medicina a Firenze, interdetti rettore e primario da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi