Luana D’Orazio: raccolti più 200.000 euro per figlio operaia

Luana D’Orazio: raccolti più 200.000 euro per figlio operaia

La raccolta fondi per il figlio di 5 anni e dei familiari di Luana D’Orazio, la 22enne morta il 3 maggio scorso a causa di un incidente sul lavoro a Oste di Montemurlo

Ha superato i 200 mila euro la raccolta fondi promossa per dare un sostegno concreto al figlio di 5 anni e ai familiari di Luana D’Orazio, la 22enne morta il 3 maggio scorso a causa di un incidente sul lavoro a Oste di Montemurlo.

Lo rende noto Antonio Schillaci, presidente del Comitato Montemurlo Solidale, l’associazione che si è occupata di raccogliere e far confluire le varie iniziative di solidarietà nate spontaneamente sul territorio all’indomani della tragedia. La raccolta per sostenere il figlio di Luana e i familiari dell’operaia chiuderà in queste ore. Il sindaco di Montemurlo Simone Calamai ha spiegato che “la raccolta fondi è solo l’inizio di un percorso di impegno sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Luana – ha aggiunto – ha ridato voce a tante vittime dimenticate. La sua morte deve impegnarci a rimettere al centro la lotta per il lavoro buono e sicuro”.

La settimana scorsa si sono tenuti i funerali dell’operaia morta sul lavoro mentre sono ancora in corso le analisi sull’orditoio dove è morta Luana D’Orazio.

La raccolta fondi per il figlio dell’operaia continua: l’iban sul quale fare i versamenti è: IT11 U030 6937 9791 0000 0004 565 intestato al Comitato Montemurlo Solidale presso la Banca Intesa San Paolo – Filiale di Montemurlo via Scarpettini, la causale da indicare è ”Donazione per Luana”.

 

L'articolo Luana D’Orazio: raccolti più 200.000 euro per figlio operaia proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi