“Manny”, la pellicola della regista Dace Puce in stile “Black Mirror” al River To River

“Manny”, la pellicola della regista Dace Puce in stile “Black Mirror” al River To River

Al 20/o River to River il rapporto sentimentale di una giovane donna con un’intelligenza artificiale in un mondo distopico nel film “Manny”. Scopri il programma di venerdì 4 dicembre

Nel programma della giornata, il “Chai Time” con il regista e attore Rajat Kapoor; la serie “Four More Shots Please!”, Sex and the city in salsa indiana, e il film “Sir – Cenerentola a Mumbai” di Rohena Gera, moderna favola che affronta il tabù sociale della differenza di casta

Appuntamento per venerdì 4 dicembre ore 20.30: “Manny” racconta il viaggio di Maya, una scrittrice indiana che si reca in Lettonia per un ritiro finalizzato alla stesura del suo romanzo autobiografico. La sua vita si svolge attraverso tre interessi d’amore: uno reale, uno frutto della sua immaginazione e il terzo virtuale, sondando le dinamiche tra uomo, donna e intelligenza artificiale. La trama diventa ancora più avvincente quando la protagonista viene intrappolata in casa dall’intelligenza artificiale. Sarà possibile visionare il film per tutta la durata del Festival.

Per maggiori informazioni, aggiornamenti sul programma online, date e cartellone della tre giorni in sala

a Firenze, potete visitare il sito www.rivertoriver.it e i social del festival.

 

L'articolo “Manny”, la pellicola della regista Dace Puce in stile “Black Mirror” al River To River proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi