Prato: sfruttavano 44 operai, turni di lavoro non inferiori a 15 ore

Prato: sfruttavano 44 operai, turni di lavoro non inferiori a 15 ore

Questa mattina i carabinieri di Prato stanno eseguendo cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere e alcune perquisizioni per ‘sfruttamento di manodopera in condizioni di bisogno’.

Le ordinanze emesse dal tribunale e richieste dalla procura che ha indagato, fanno sapere gli investigatori, riguarderebbero cinque imprenditori cinesi che avrebbero sfruttato, nel gestire tutti insieme un laboratorio tessile, 44 operai, 31 di origine cinese e 13 bengalese. Fra di loro, sempre secondo quanto riferito dai carabinieri, ci sarebbero anche una minorenne e una donna in avanzato stato di gravidanza.
I lavoratori sarebbero stati sottoposti a turni di lavoro non inferiori a 15 ore in situazione di sicurezza precarie e condizioni alloggiative, riferiscono i militari, degradanti, senza riposi o ferie e per una retribuzione mensile variabile tra i 400 e i 500 euro.
L’operazione sarà illustrata alle 12 nell’ufficio del procuratore della Repubblica Giuseppe Nicolosi, alla presenza dei due sostituti titolari delle indagini e dei vertici del comando provinciale dei carabinieri di Prato.
(notizia in aggiornamento)

L'articolo Prato: sfruttavano 44 operai, turni di lavoro non inferiori a 15 ore proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi