Rave party nel Grossetano, scatta il ‘piano antirave’ della prefettura

Rave party nel Grossetano, scatta il ‘piano antirave’ della prefettura

Castiglione della Pescaia, la notte scorsa i partecipanti ad un rave party, poi svoltosi a La Zingara, località nelle campagne di Tirli, nel comune di Castiglione della Pescaia, sono stati intercettati dai Carabinieri e dala Polizia Municipale.

Circa 500 persone e 30 caravan sono stati scoperti sabato sera da Carabinieri e Municipale, mentre si recavano ad una festa nei boschi organizzata su internet, le forze dekll’ordine, per evitare il blocco della strada che conduce a La Zingara, hanno deciso di consentire ai partecipanti di arrivare alla destinazione del rave party.

Stamani, con l’intervento da Firenze del reparto mobile della polizia e l’attuazione del ‘piano antirave’ della prefettura di Grosseto, iniziato il deflusso con identificazione dei presenti alla festa. Al momento la situazione è tranquilla.

Come al solito i ragazzi si sarebbero serviti di un tam-tam sulla rete per pubblicizzare l’evento e far arrivare centinaia di partecipanti da varie regioni d’Italia e anche dall’estero nelle campagne di Tirli.

Ricordiamo che nella stessa zona a fine maggio dell’anno scorso, nonostante le restrizioni della pandemia, circa trecento persone riuscirono a ballare per due giorni prima di venir scoperti dai Carabinieri che in quel caso aspettarono il deflusso dei partecipanti alla festa per identificare circa 300 persone.

L'articolo Rave party nel Grossetano, scatta il ‘piano antirave’ della prefettura da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi