Regionali, csx respira cauto ottimismo

Regionali, csx respira cauto ottimismo

Il candidato presidente alla Regione Toscana del centrosinistra, Eugenio Giani, attende nella sua abitazione a Sesto Fiorentino l’esito delle prime proiezioni del voto regionale prima di presentarsi nella sede del suo comitato elettorale, allestito all’interno della Casa della Cultura di Firenze.

Nel frattempo dopo la comunicazione dei primi exit pool elettorali alle regionali toscane, che vedono Eugenio Giani avanti di circa tre punti davanti alla sua principale competitor, Susanna Ceccardi, si respira un cauto ottimismo nello staff dell’uscente presidente del Consiglio regionale toscano, che pero’ non si vuole sbilanciare in commenti fino alla comunicazione dei primi dati reali. Molto positiva viene vista l’alta affluenza che sembra essersi registrata a Firenze e provincia, solitamente una zona elettorale dove i partiti di centrosinistra raccolgono percentuali molto alte.

“Salvini voleva dare la spallata in Toscana ma l’abbiamo bloccato ancora, stavolta con Eugenio Giani. La sua vittoria sarebbe una bellissima notizia per la Toscana. Italia Viva alla prima prova elettorale risulta già decisiva”. Lo scrive su twitter Francesco Bonifazi di Italia Viva.

“Dopo la grande paura degli ultimi giorni, il successo in Toscana è fondamentale per la maggioranza e per Iv”. Lo affermano fonti qualificate di Iv, commentando i primi exit poll sulle regionali.
Al quartier generale di Iv “si gioisce”, dicono le stesse fonti, per la possibile vittoria di Eugenio Giani “che Matteo Renzi ha voluto e difeso in queste settimane. Salvini voleva la rivincita del Papeete ma perde per la seconda volta in due anni”, dice un dirigente renziano. E aggiunge: “Renzi si è speso personalmente moltissimo per la vittoria di Giani toccando oltre 30 località toscane”.

L'articolo Regionali, csx respira cauto ottimismo proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi