Studenti stranieri a Firenze, intesa per maggior sicurezza

Studenti stranieri a Firenze, intesa per maggior sicurezza

Firmato in Prefettura a Firenze un protocollo d’intesa che mira a realizzare una maggiore integrazione degli studenti stranieri e una coordinata attività di prevenzione dei rischi per la sicurezza.

A sottoscriverlo il prefetto Laura Lega alla presenza del console generale degli
Stati Uniti d’America a Firenze Ragini Gupta,. L’accordo, spiega una nota della prefettura, ha come obiettivo quello di creare, “nel tessuto urbano di Firenze, una rete di riferimento per gli studenti stranieri, con l’adesione di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Università degli Studi di Firenze, Association of American college and university programs in Italy (Aacupi), college e programmi universitari (Syracuse, Richmond
University, Fairfield, Kent State, Lorenzo De’ Medici, Marist, Accent International, ISI Florence, Gonzaga, Middlebury College,Georgetown, Saci, Fsu), Consorzio del Vino Chianti Classico, Consorzio del Vino Chianti, Silb-Fipe Firenze, Agis Toscana, Società cooperative dei tassisti fiorentini Co.ta.fi. a r.l. e So.co.ta., Misericordia di Firenze, Croce Rossa Italiana di Firenze, Fratellanza Militare di Firenze e Angeli del Bello.

Con la firma del protocollo, che ha validità triennale, le parti, si spiega ancora, “si impegnano nella redazione di un documento informativo per la miglior fruizione, nella
prospettiva di una ripresa della vita sociale e delle attività, degli spazi e delle opportunità culturali e ricreative del territorio metropolitano, da consegnare agli studenti, all’arrivo in Italia, da parte degli istituti di riferimento.

L’accordo propone altresì la creazione di una rete di riferimento attiva 24 ore su 24 con punti di accoglienza in centro a Firenze, a cui gli studenti stranieri possano
rivolgersi per ottenere sostegno logistico e di altro tipo durante le ore serali e notturne. L’intesa consente, inoltre, facilitazioni nell’utilizzo della rete dei trasporti pubblici,
dei taxi e Ncc specie nelle ore serali e notturne, nonché interventi di formazione mirati alla miglior conoscenza del territorio metropolitano, per intraprendere un percorso
culturale finalizzato a favorire un consumo consapevole e responsabile delle bevande alcoliche, scongiurandone gli abusi”. Questo protocollo – ha detto il prefetto Lega – suggella la forte e tradizionale amicizia del nostro Paese con gli Stati Uniti e crea le migliori condizioni per agevolare il ritorno degli studenti americani sul territorio fiorentino”.

 

L'articolo Studenti stranieri a Firenze, intesa per maggior sicurezza proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi