Attacco No vax alla pagina Facebook del sindaco di Arezzo

Attacco No vax alla pagina Facebook del sindaco di Arezzo

Arezzo, attacco No vax alla pagina Facebook del sindaco Alessandro Ghinelli, dove sono comparsi migliaia di commenti di persone che riportano la stessa sigla, una VV all’interno di un cerchio rosso.

I commenti usati nell’attacco, riguardano il post delle scritte No vax trovate martedì davanti alla scuola materna ‘Tricca’ e sono state subito rimosse dal Comune. Il sindaco aveva avuto parole di condanna per queste scritte.

L’attacco è stato subito anche da alcune testate giornalistiche e, si pensa che possano avere la stessa matrice di una precedente ondata di commenti no vax contro i vaccini anti Covid che tempo fa prese di mira la pagina Fb della Asl Toscana Sud Est. Sono in corso indagini e verifiche di polizia postale anche per rimuovere i contenuti dal profilo social del sindaco Ghinelli.

“Siamo di fronte ad una deriva pericolosa, e quanto sta accadendo richiede la massima attenzione – dichiarano il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e il vicesindaco Lucia Tanti sull’attacco no vax subito dalla pagina Fb del sindaco – Non arretreremo certo nelle nostre posizioni: sappiamo molto bene, da amministratori responsabili, cosa abbia significato la pandemia per le nostre comunità e quali rischi ancora stiamo correndo per una sua possibile recrudescenza”.

“Purtroppo – aggiungono sindaco e assessore – i dati non sono confortanti e si fanno davvero essenziali responsabilità e prudenza da parte di tutti. E non c’è dubbio che la vaccinazione diffusa sia l’arma più efficace per liberarci da questo incubo”.

L'articolo Attacco No vax alla pagina Facebook del sindaco di Arezzo da www.controradio.it.

Arezzo: ‘Non usare acque Chiana’

Arezzo: ‘Non usare acque Chiana’

L’appello del sindaco di Arezzo dopo l’incendio alla Galvanica Formelli avvenuto ieri. Possibile presenza cianuro.

“L’incendio è in fase bonificaIl rischio di inquinamento atmosferico si è diluito ed è pressoché terminato, ma resta quello delle acque” lo ha detto il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli in merito all’ incendio che ha distrutto una parte della Galvanica Formelli alla periferia Sud di Arezzo, provocando ingenti danni.

I vigili del fuoco, intervenuti con uomini e mezzi arrivati da Arezzo e da Firenze, hanno spento l’incendio lavorando per tutta la notte ‘estinguendo’ anche il problema della colonna di fumo nero che si era sprigionata ieri dal rogo. Al lavoro anche le ditte specializzate in bonifica di acque e fognature, insieme alla Protezione civile.

I tecnici dell’Arpat hanno prelevato campioni confermando che la situazione sta tornando alla normalità. Ghinelli ha spiegato che “sono state costruite due dighe di contenimento, la prima per spezzare il flusso delle acque di scolo della fogna che poi va verso il canale maestro della Chiana, e che sicuramente contenevano cianuro”.

“La raccomandazione più importante – ha aggiunto in sindaco di Arezzo- resta quella del non uso delle acque della Chiana, perché nell’immediatezza dell’incendio il flusso si è inizialmente disperso nel canale attraverso il sistema fognario”.

Intanto sono in miglioramento le condizioni dei due dipendenti trasferiti, dopo l’incendio, in ospedale per intossicazione. Del tutto fortuite le cause che hanno innescato il rogo. “Si è trattato di un corto circuito che ha provocato l’incendio” ha confermato la proprietà dell’azienda, sul posto questa mattina insieme ai dipendenti. Da valutare le strategie di ripartenza delle attività, tema definito ancora prematuro.

L'articolo Arezzo: ‘Non usare acque Chiana’ da www.controradio.it.

Ballottaggi: Arezzo e Cascina tornano al voto in Toscana

Ballottaggi: Arezzo e Cascina tornano al voto in Toscana

Chiusura della campagna elettorale oggi in due piazze diverse per gli sfidanti al ballottaggio di Arezzo. Sprint finale prima del silenzio elettorale del sabato. Poi il voto: domenica 4 e lunedì 5 ottobre. Occhi puntati anche nella Cascina di Susanna Ceccardi.

Due i territori in Toscana al ballottaggio delle elezioni comunali 2020, Arezzo e Cascina (in provincia di Pisa). Gli orari delle votazioni sono gli stessi del primo turno (domenica dalle ore 7.00 alle 23.00 e lunedì dalle 7.00 alle 15.00) e può votare al ballottaggio anche chi non è andato alle urne due settimane fa. Esclusi invece i ragazzi che in questi 14 giorni abbiano compiuto 18 anni.

Sulla scheda elettorale,  sono riportati due rettangoli con i nomi dei due nomi in lizza per la fascia tricolore di primo cittadino e sotto ci sono i simboli delle liste che sostengono quella candidatura: al ballottaggio non si votano i consiglieri comunali (già scelti al primo turno), ma solo il candidato sindaco. Basta dunque tracciare un segno sul nome del candidato sindaco. Il 27 settembre è scaduto il termine ultimo per comunicare l’eventuale apparentamento delle liste. Ad Arezzo non c’è stato alcun apparentamento per il ballottaggio: i candidati sono Luciano Ralli per il centrosinistra (Pd e 4 liste civiche) e il sindaco uscente Alessandro Ghinelli per il centrodestra (sostenuto da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e due liste civiche). A Cascina il candidato del centrosinistra Michelangelo Betti è sostenuto anche dal Movimento 5 Stelle e dalla lista civica legata ai pentastellati Lavoro Sviluppo Ambiente (che al primo turno avevano presentato Fabio Poli) e dalle due liste che correvano con Cristiano Masi; Leonardo Cosentini del centrodestra rimane sempre sostenuto da 4 liste, Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e una lista civica.

Nel capoluogo di provincia Ghinelli che al primo turno ha raccolto il 47,08%  sceglie piazza San Jacopo per il proprio evento di chiusura della campagna elettorale, con un comizio dalle 18  in solitaria senza big  sul palco.
In piazza Sant’Agostino, dalle 21, saranno Paolo Hendel ed Eugenio Giani a chiudere la campagna elettorale di Luciano Ralli, che ha raccolto al primo turno il 35,09%. 

L'articolo Ballottaggi: Arezzo e Cascina tornano al voto in Toscana proviene da www.controradio.it.