Sciopero servizi ambientali: Alia, “oggi evitare di buttare rifiuti”

Sciopero servizi ambientali: Alia, “oggi evitare di buttare rifiuti”

Sciopero servizi ambientali: anche in Toscana oggi sciopero nazionale dei lavoratori dei servizi ambientali per il rinnovo del contratto, che nella regione riguarda 6 mila addetti.

Tre i presidi organizzati da Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel: a Firenze (ore 10-13, davanti sede Alia, via Baccio da Montelupo 52) a Siena (davanti sede Sei Toscana, via Simone Martini 57) e Pisa (RetiAmbiente, piazza Vittorio Emanuele II).

A causa dello sciopero generale nazionale di tutte le imprese pubbliche e private del comparto igiene ambientale potrebbero verificarsi ritardi nella raccolta dei rifiuti. Lo spiega il gestore del servizio Alia che invita per oggi gli utenti a conferire il minor quantitativo possibile di rifiuti ai servizi di raccolta. gli utenti a conferire il minor quantitativo possibile di rifiuti ai servizi di raccolta.

Su tutto il territorio dei 58 comuni serviti da Alia, spiega una nota, saranno garantite le prestazioni indispensabili previste dall’accordo di regolamentazione: raccolta e trasporto
rifiuti definiti pericolosi, solidi urbani per mense pubbliche e private, ospedali, case di cura, ospizi, centri di accoglienza, orfanotrofi, stazioni ferroviarie ed aeroportuali, caserme e
carceri. E ancora pulizia dei mercati, aree sosta attrezzate, aree di interesse turistico e museale. Saranno garantite anche le attività di disinfestazione, derattizzazione, disinfezione, raccolta siringhe per casi urgenti e su segnalazione dell’autorità sanitaria, oltre al ripristino di condizioni di sicurezza e agibilità stradale.

Alia sottolinea anche che a causa dello sciopero si potranno verificare chiusure degli Ecocentri, degli sportelli Tari, degli Infopoint, oltre alle assenze degli Ecofurgoni.

L'articolo Sciopero servizi ambientali: Alia, “oggi evitare di buttare rifiuti” da www.controradio.it.

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 8 novembre 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 8 novembre 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’

CONTRORADIO INFONEWS – Una bambina di nove anni è stata investita da un’auto mentre attraversava il viale Italia sul lungomare di Livorno ed è stata trasferita in codice giallo al pronto soccorso. L’incidente è accaduto intorno alle 17.43. Un’altra bambina di 11 anni è caduta da un albero sul quale si era arrampicata nel giardino della sua abitazione a Lucca, ed è stata trasferita all’ospedale Meyer di Firenze dove è arrivata anch’essa in codice giallo.

CONTRORADIO INFONEWS – Giovane accoltellato durante una lite per futili motivi: un 26enne di Fivizzano (Massa Carrara) si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Massa. Nel frattempo i carabinieri della compagnia di Pontremoli (Ms) stanno cercando di ricostruire quanto accaduto verso le 4,30 di ieri mattina quando il giovane è stato aggredito vicino al disco pub ‘Paprika’ di Aulla (Ms). L’uomo è stato vittima di due fendenti all’addome da parte di un giovane sconosciuto con il quale, poco prima, aveva avuto una discussione per banali motivi. Le indagini sono in corso per identificare l’aggressore.

CONTRORADIO INFONEWS – Anche in Toscana oggi sciopero nazionale dei lavoratori dei servizi ambientali per il rinnovo del contratto, che nella regione riguarda 6 mila addetti. Tre i presidi organizzati da Fp Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel: a Firenze (ore 10-13, davanti sede Alia, via Baccio da Montelupo 52) a Siena (davanti sede Sei Toscana, via Simone Martini 57) e Pisa (RetiAmbiente, piazza Vittorio Emanuele II).

A causa dello sciopero generale nazionale di tutte le imprese pubbliche e private del comparto igiene ambientale potrebbero verificarsi ritardi nella raccolta dei rifiuti. Lo spiega il gestore del servizio Alia che invita per oggi gli utenti a conferire il minor quantitativo possibile di rifiuti ai servizi di raccolta.

CONTRORADIO INFONEWS – In Prefettura ore 12:30 il neo prefetto di Firenze Valerio Valenti incontrerà la stampa a due giorni dal suo insediamento. Sabato mattina Valenti ha incontrato il sindaco Dario Nardella con l’assessora alla Sicurezza urbana Benedetta Albanese. Entro fine del mese sarà convocato un Comitato sicurezza pubblica ad hoc e entro fine dell’anno un primo comitato metropolitano con i sindaci del territorio.

Divieto di fumo dentro gli impianti sportivi comunali fiorentini all’aperto compreso Franchi. Sia per gli eventi agonistici, che per quelli non agonistici. È questa la finalità dell’ordine del giorno al piano di azione comunale presentato dalla lista Nardella e approvato a maggioranza dalle commissioni Cultura e Sport e Politiche sociali e della salute di Palazzo Vecchio, riunite in sede congiunta giovedì scorso.

In Regione ore 12:30 presentazione della 33/a edizione del Rock Contest 2021, storico concorso nazionale per musicisti under 35 organizzato a Firenze da Controradio e Controradio Club, in collaborazione con Regione Toscana – FSE/Giovanisì, Fondazione Sistema Toscana e Comune di Firenze. Da mercoledì 10 novembre alle 21:00  la prima selezione online in attesa di ritrovarsi, dal vivo, per la finale. Tra i presenti il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessore comunale Sara Funaro, il direttore generale di Controradio Marco Imponente e il direttore artistico del Rock Contest Giuseppe Barone.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 8 novembre 2021 da www.controradio.it.

Inchiesta Alia, Comune “sia fatta piena luce”. Opposizioni chiedono commissione d’inchiesta

Inchiesta Alia, Comune “sia fatta piena luce”. Opposizioni chiedono commissione d’inchiesta

Inchiesta Alia: “Fiducia nel lavoro degli inquirenti e dei magistrati”. E’ questa la posizione del Comune di Firenze sull’inchiesta della procura che ha scosso Alia, partecipata che gestisce il ciclo dei rifiuti controllata da Palazzo Vecchio.

“Nell’auspicare che le persone coinvolte possano chiarire al più presto la propria posizione e convinti che debba essere fatta piena luce sulla vicenda, riponiamo fiducia nei nuovi vertici di Alia insediati da pochi mesi e già al lavoro per l’affermazione di un processo di sviluppo industriale all’insegna dei principi dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale, per noi assolutamente prioritario”, si sottolinea dal municipio. E mentre il Comune si affida ai pm, sono i partiti dell’opposizione che attaccano: “Le indagini sono gravissime”, dimostrano “un sistema marcio che danneggia i cittadini”, alza subito il tiro la Lega punta il dito contro i dem.

“Serve una svolta seria sia politica che amministrativa. Occorre rompere questo poltronificio che vede ai vertici di Ato e della società di gestione persone appartenenti al Pd e non persone in grado di gestire un settore così delicato”, affonda il capogruppo e coordinatore cittadino del Carroccio, Federico Bussolin.

“Chi doveva controllare non ha controllato, e non ha mai garantito una svolta gestionale rispetto a quanto fatto dal predecessore sempre del Pd, poi di Iv. Per questo il direttore dell’Ato Baldini e il presidente dell’assemblea Del Re, in aperto conflitto d’interessi peraltro, dove il controllato diviene il controllore, dovrebbero dimettersi dai loro ruoli immediatamente”.

Così è sempre la Lega che decide di sostenere la richiesta formulata dal gruppo di Sinistra Progetto Comune, ovvero una commissione di inchiesta su Alia. “Non crediamo sia sufficiente approfondire con le audizioni in commissione Controllo. Abbiamo visto come è andata a finire con la vicenda di Sas, ritrovandoci a commentare costantemente le novità a posteriori: per questo speriamo che stavolta gli altri gruppi consiliari accettino di condividere la proposta di delibera con cui istituire una commissione di indagine del Consiglio comunale e verificare tutte le eventuali responsabilità politiche della vicenda”, spiegano i consiglieri Antonella Bundu e Dmitrij Palagi avanzando la proposta.

Sulla vicenda arriva anche la posizione di Fratelli d’Italia che lunedì presenterà una domanda di attualità “per conoscere la posizione del Comune”, annunciano il vice presidente della Commissione ambiente Alessandro Draghi e il consigliere Jacopo Cellai. L’inchiesta, proseguono, “getta luce su un sistema che forse non funziona” e “ci sono evidentemente questioni da chiarire in merito allo smaltimento dei rifiuti speciali. Si ritiene che sia fondamentale fugare ogni dubbio sulla possibilità che vi siano pericoli per la popolazione che vive e lavora nelle aree limitrofe alle aree sequestrate e temiamo che in seguito alle numerose interdizioni della classe dirigenziale la ‘macchina amministrativa’ di Alia potrebbe subire dei cospicui rallentamenti”.

L'articolo Inchiesta Alia, Comune “sia fatta piena luce”. Opposizioni chiedono commissione d’inchiesta da www.controradio.it.

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 28 maggio 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 28 maggio 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’.

Controradio Infonews: Il rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei, è stato sospeso per cinque mesi dalle sue funzioni. Il via libera al provvedimento è arrivato dal gip, nell’ambito dell’inchiesta sui concorsi a medicina. Il rettore si è congedato dalla comunità accademica con una lettera di ringraziamento e saluto, anticipando la sua volontà “di ricorrere al tribunale del riesame avverso al provvedimento giudiziario”.
Controradio Infonews: Trentatré indagati, nove interdizioni ai pubblici uffici. Un’altra inchiesta sullo smaltimento dei rifiuti si abbatte sulla Toscana. Al centro del lavoro degli inquirenti Alia, partecipata controllata dal Comune di Firenze che gestisce i servizi ambientali. I reati ipotizzati vanno dal traffico illecito di rifiuti alla frode nell’esercizio del commercio e getto pericoloso di cose.
”Una sentenza importantissima, quella emessa dalla Corte europea dei diritti umani, perché stigmatizza la delegittimazione delle vittime di stupro’. Ad affermarlo Antonella Veltri, presidente di D.i.Re, in merito al ricorso presentato contro la decisione della Corte d’appello di Firenze che aveva ribaltato la sentenza di condanna degli imputati dello stupro di gruppo ai danni di una giovane donna avvenuto alla Fortezza da basso nel 2008, sulla base della presunta non credibilità della vittima a causa di una valutazione moralistica della sua vita privata.
La Toscana  supera 2 milioni di dosi di vaccini antiCovid somministrate (tra prime e le seconde per i richiami). Per i 30enni si apriranno le prenotazioni il’1 giugno – classi 1982  e 1983.
Controradio Infonews: Torna oggi dalle 9.45 alle 12 a Firenze la Marcia dei Diritti Umani 2021, realizzata da Oxfam e Regione Toscana, in collaborazione con il Comune di Firenze e Quartiere 5, nell’ambito del progetto ‘Walk the Global Walk’.

Maratona oratoria civile’ ai piedi di Palazzo Vecchio sulla ‘variante Costa San Giorgio’, organizzata dall’Associazione ‘Idra’. Dalle 11 alle 13 la voce di decine di esponenti del mondo della cultura “per una urbanistica partecipata e trasparente”.

Controradio Infonews: Il Comitato genitori dell’Istituto Comprensivo Coverciano convoca un’assemblea pubblica per oggi dalle ore 17, presso i giardini di via Novelli. Al primo punto dell’ordine del giorno la notizia presentata dal Dirigente: la scuola dell’infanzia Santa Maria a Coverciano rischia di perdere  3 delle 10 sezioni attualmente esistenti.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 28 maggio 2021 da www.controradio.it.